martedì 26 giugno 2007

Cielo fulminami cielo fulminami cielo fulminami adesso, please...



E' carino spiattellare le proprie egregie figure su tutto il blog; mi sembra un mezzo per esorcizzarle o meglio per esorcizzare il loro ricordo che ti perseguita. Beh in realtà io nn sono perseguitato però alle volte ci penso e mi viene da ridere oppure da dire OMMIODDIO MA ERO DAVVERO IO QUELLO? -.-''' . Del resto non me ne vergogno più di tanto... chi più chi meno, tutti c'abbiamo una figura di merda, nel posto dove si tengono le figure (a proposito: dove? nell'armadio? nel cassetto? in cantina? sotto il cuscino?) e allora perchè nn andare fieri di qualcosa che ci rende tutti fratelli e sorelle?

Figura nr. 1) Reparto, ore 9. La prof mi
spiegava al letto del paziente come fare per palpargli al meglio quel fegatazzo che il poveretto si ritrovava. Io, per meglio ascoltare, faccio un elegante gesto per mettere la mano appoggiata sulla mia anca, a mo' di prostituta, quando ecco che il mio gomito urta una bottiglietta di soluzione fisiologica messa inopportunamente in un tavolino dietro di me. La bottiglietta cade e si spacca e bagna dappertutto (calze della prof comprese). Momenti di silenzio. Io riesco solo a dire "Mi... dispiace..." e la prof "Oh vabbè non fa niente ^___^" ma da quel momento io me ne guardo bene a ritrovarmi a meno di un metro dalle bottiglie di fisiologica.

Figura nr. 2) Rieccoci al liceo. Sarò stato in seconda. Il liceo
aveva due sedi, una di fronte all'altra. Ora della ricreazione: vado a comprarmi il panino nella sede opposta alla mia. Poichè piove mi faccio una corsa. Avevo le scarpe da ginnastica, con la suola di gomma. Il pavimento dell'atrio dell'altra sede è bagnato. Io ci entro di corsa. Scivolo culo a terra e arrivo al banchetto del paninaro in codesto modo. Non solo: l'atrio era pieno di gente ergo mi hanno visto tutti. Non solo: nell'atrio c'era uno che aveva una telecamera accesa e ha ripreso tutto. Non solo: dopo di ciò mi era pure passata la fame...

Figura nr. 3) Ancora più indietro nel tempo. Seconda o terza media. Però non ero a scuola, ma all'ultimo giorno del campeggio scout (NO COMMENT: MI CI COSTRINGEVA LA MAMMA IPERPROTETTIVA AD ANDARCI). Eravamo tutti in cerchio per salutarci (che tristezza: in cerchio... vabbè... -.-''') e i nostri cari genitori stavano un po' più in là a pensare "ma quand'è che finisce 'sta stronzata che fra un po' inizia la partita" e a lanciare un'occhiatina curiosa come per dire "come è carino mio figlio vestito in divisa: potrebbe diventare caporalmaggiore dei carabinieri". Ovviamente c'era il solito genitore testa di minchia che si porta la telecamera e FILMA TUTTO (genitore che ora, mio malgrado, è pure il mio vicino di casa). Il caposcout ci chiede a cosa corrispondono, nell'alfabeto Morse, una determinata sequenza di punti e linee che ci dice. Io ero proprio convinto che fosse la M, invece era la U. Quindi dico " E' la M? " e lui "Quando c'è il dubbio che il leone sia un asino, basta che ragli per togliersi il dubbio" e io "Ma... veramente... ne ero proprio convinto che fosse la M... beh... almeno ci ho provato..." e il capo scout " E bravo! Così hai dimostrato che non ne capisci un cavolo!!!". La figura di merda sta nel fatto che, in questo momento, il mio vicino di casa si starà riguardando il suo filmatino in cui vengo insultato da quell'ignobile individuo di fronte pure ai miei genitori. Ho pensato a lungo a come farmi vendetta ma non ne ebbi mai l'occasione... del resto ormai è passato tanto tempo... casomai se, quando torno a casa, lo reincontro in giro, glielo rinfaccio ^___^ è un po' tardi ormai, ma non è mai troppo tardi ^__^ AH, CHE BELLO ESSERE SEMISPUDORATI!!! *_*

Figura nr. 4) Forse si sarà intuito dalla figura precedente, ma essere stato uno scout per me è una VERA MADORNALE GROSSISSIMA FIGURA DI MERDA -.-'''' odio i loro modi di fare ipocriti e militaristi, tant'è che anche quando ci andavo, tra quegli stronzetti, nessuno di loro mi poteva vedere. All'epoca ne soffrivo (ero piccolino) però ora, ripensandoci, ne vado proprio orgoglioso di essere stato sulle palle a tutta quella marmaglia di deficienti!!!

Figura nr. 5) Un classico: lei "Ciao Enrico!" io " Ciao Giulia!" lei
"Veramente mi chiamo Silvia..." io " °_°''' ah ".

Figura nr. 6) Scoreggia dopo il sesso: ahahahahaha!!!! In questa mi ci son divertito anch'io ahahahah!!!! Oh: giuro che non l'ho fatto apposta... mi è scappata da sola!!! Sarà che era pure la mia prima volta e quindi quell' "allargamento" improvviso ha aperto la strada a tante cose... però dai :D Del resto anche lui si era divertito e infatti siamo pure usciti di nuovo assieme ehehehhe!!!

Figura nr. 7) Dò del Down a un mio compagno di classe, alle medie, con di fronte la prof che ha una figlia Down. Lei mi sgrida, poveretta... se ci ripenso mi viene voglia di sotterarmi per la cafonaggine che ho fatto... Chiedo scusa!!!!!!!!!!!!!!! :( Sono veramente uno stronzo!!!!!!!!!! :(

Figura nr. 8) Giorno prima del compleanno del mio amico Paolo. Lui mi sta aspettando fuori dal portone nel frattempo che io prendo la bici dalla cantina. Allora, in cantina, colgo l'occasione per mandare un messaggio alla mia amica Lucia per sapere cosa avremmo regalato a Paolo. Lo mando. Vado al portone dove c'è Paolo che mi aspetta. Lui mi guarda ridendo e mi fa "Ma sei coglione?!?!?" . Avevo mandato il messaggio a lui.
-.-'''' La risposta, comunque, è "Sì sono veramente coglione!".

Beh nn me ne
vengono in mente altre... ma sono sicuro che ce ne sono e, se troverò il posto dove le tengo (armadio? cassetto? cantina? sotto il cuscino?) ve ne riproporrò un casino ancora, ok?

Ciau, fratellini e sorelline merdaioli ^____^

2 commenti:

stef ha detto...

Si chiamano modalità apotropaiche.
Srivi, te ne disfai: peccato che in genere non funzioni così.....
Un bacio

EnRy ha detto...

Ciao stef :) grassie della visita :) ah non funziona in genere? beh... mi sa che io rientro nel genere... però che ci devo fare: provarci ci devo provare!!! Bacio *_*