venerdì 1 giugno 2007

Oggetto vs Soggetto

La bellezza è obiettiva: ci sono cose obiettivamente brutte e altre obiettivamente belle. Il discriminante tra loro è il soggetto che le giudica. Quindi l'obiettività è tutta una questione di soggettività. E ogni soggettività a diritto d'esistere; perciò ogni cosa, bella o brutta, sta di diritto a questo mondo: l'importante è sapere e poter discriminare il bello dal brutto.

4 commenti:

paolo ha detto...

E su questo punto, caro mio, la vediamo proprio diversamente! Gli manca solo un anellone al naso! Ahah

EnRy ha detto...

vabbè paolo, ma a te piacciono gli uomini effeminati!!! non posso aspettarmi nulla di che da te, in fatto di uomini!!!

paolo ha detto...

Bella pretesa quella di sapere cosa piace e cosa non piace agli altri!
Queste son dicerie! :-)

EnRy ha detto...

vabbè, dai... :D un po' sì :D