sabato 29 dicembre 2007

Enumerando...


1) Mi son reso conto che il futuro mi spaventa. Non il futuro prossimo, anzi: quello mi entusiasma. Ma è spaventoso il futuro remoto. Quando sarò... "vecchio". Sarò sempre un giovincello, nel cuore, però le mie ossa la penseranno in maniera diversa. E la penseranno in maniera diversa anche i "biologicamente giovani" che inizieranno a guardarmi strano e a ridere di me per il fatto che oso ancora portare i jeans. E a quel punto, mi renderò conto che dovrò cambiare e comportarmi come un vecchio. E allora sì, che sarò veramente vecchio. E poi che vecchio sarò? Scommetto che sarò solo: non uno straccio di compagno che mi sopporti. Scommetto che sarò malato: parkinson a tutto andare e una badante che mi ruba in casa. E scommetto che tutto questo durerà parecchio. Infatti essere un giovane gay è facile e bello: si chatta, si worka, si studya, si fuckka e ci si funna. E in men che non si dica, si è arrivati allo stadio di vecchio gay, il che non è altrettanto bello perchè al massimo puoi chattare come un vecchio pervertito o studyare cose che non applicherai mai perchè non lavori più causa artrosi. E sei solo (beh non tutti ma io non credo che sarò l'eccezione). E, ciliegina sulla torta, mentre lo stadio di giovane gay, lo stadio larvale, dura il tempo di un respiro... lo stadio di vecchio gay dura un'eternità. Mi auguro che almeno il mio stadio di vecchio gay possa finire senza che finisca anche tutto quello che ho fatto. Vorrei avere qualcuno a cui dare tutto quello che ho, quando sarà l'ora. Ok, figli non ne avrò, ma magari un nipote (se solo mio fratello DivoTv trovasse quella giusta... -.-''')... del resto, a questo ipotetico qualcuno, dovrò dare anche le cose che mi passeranno in eredità i miei genitori e, credetemi, sono cose talmente grandi che mi sembra uno sfregio a loro non poterle fare ereditare a un diretto discendente: per questo vorrei avere un nipote... e se non avessi parenti stretti a cui dare tutto? Cosa ne sarà di tutto? Lo metteranno all'asta, alla mercè di estranei? E chi verrà al mio funerale? Due vecchi colleghi? La vicina di casa? Nessuno?
Il cielo è grigio oggi, e fa freddo: mi ricorda quei pomeriggi autunnali/invernali in cui da ragazzino avevo un sacco di compiti di matematica da fare ma nessuna voglia di farli perchè la mia testa era proiettata sul mio futuro.
E' strano che, ora, la mia mente sia così desiderosa di riavvolgere il tempo.

2) Le cassiere di Linea Bellezza sono simpatiche come una merda di piccione in testa.

3) Ho trovato per caso il blog di un ragazzo di Iglesias. E' più piccolo di me di un anno, è carino, è gay. Dice delle cose che mi hanno colpito. Ha sintetizzato in pieno l'essenza della nostra città. Dice che la notte di Iglesias è una notte solo metereologica, perchè qui è notte anche di giorno. Dice che questa città è il luogo dove la gente si svuota, è il regno del "non fatto". Ha letteralmente dato voce ai miei pensieri.

4) Il 40enne italo-russo mi manda ancora messaggi per incontrarci. Io ormai sono deciso a non "incontrarlo" dato che significherebbe "scoparci dopo 5 secondi", perciò l'ho liquidato dicendogli che ho preso la gonorrea. Sono un genio! :D

5) Vi racconto l'ultima mia avventura simpaticissima con PiacentinoLadro&Assassino: è sera, sono appena stato a una lezione dove il prof di chirurgia toracica si è messo a disposizione per qualsiasi chiarimento (dato che l'esame era due giorni dopo) e in cui eravamo 4 gatti (ovviamente PiacentinoLadro&Assassino non c'era, 'sta merda parassita). Mi squilla il cellulare: è lui -.-''' vuole sapere se per caso il prof ha detto se qualche argomento all'esame non lo chiedono mai (Eh certo!!! Magari ci dice pure, a ogni singolo individuo, che domanda ci farà!!!) : io freno la mia voglia di dargli informazioni sbagliate (e vi assicuro che è stata dura, frenare questa voglia) e lo informo che no, non l'ha detto e che comunque io l'esame non lo dò più perchè sono stato male qualche giorno prima e non ho più avuto il tempo per mettermi in pari con lo studio (in realtà non l'ho dato più perchè non mi andava e basta: ero stanco) : allora lui mi dice "Eh ma cavolo BimboSottaceto! Me lo potevi dire prima!!! Così mi iscrivevo al posto tuo!!!". Oh poverino! Secondo lui uno, quando sta male, deve proprio pensare a lui!!! Ma vada a cagare!!! Probabilmente si rende conto della reazione e mi dice che gli dispiace che sia stato male (seeeeeeeee e ora ci credo!!! -.-''' Ma chi ti conosce, ah bello!!!). Ci salutiamo. Poi mi manda un messaggio che recita più o meno così "Comunque non preoccuparti, non andare a iscrivermi al posto tuo. Potresti più che altro controllare in che posizione rimango iscritto io?". Ora. Chiariamoci. Innanzitutto non avevo nessuna intenzione nè, parlando con lui, ho dato l'idea di andare a iscriverlo al mio posto, quindi vorrei capire il perchè dell'inizio del suo messaggio. Punto numero due, mi spieghi con che coraggio chiede a uno (fintamente) convalescente (ma lui non lo sapeva :D) di andare fuori al gelo per delle cose che riguardano solo lui. Punto numero 3, devo controllarti la posizione? Oh caro! Se vuoi vengo anche a pulirti la cameretta! Ero davvero tentato di richiamarlo e mandarlo a cagare. Purtroppo sono buono e ho preferito risparmiare i soldini del cellulare. Cellulare di cui lui ha il numero: ecco l'ERRORE MADORNALE della mia vita.

Baci *_*

6 commenti:

eFY ha detto...

la prossima volta masticagli pure il cibo...

con tanto love, il cagliaritano burbero

Daron ha detto...

Quindi, caro Enry chenonseialtro, se non ho capito male, mi vorresti dire che ho un piede nella tomba, che presto dovrò smettere i jeans causa senilità e piantarla con questa storia del pc, di internet e compagnia chattante, per evitare di rientrare nella categoria pervertito/sudicione/rincoglionito!

AHPPPERO'!!

=_=
.......senti ma non sei un po' troppo giovane per andare così in IperDepressionWorldTour??? E proprio alle prime luci dell'anno nuovo!!??
Dai, su, caro conterraneo... Non è il caso. Pensa che i giovani di quando tu sarai vecchio, non saranno gli idioti di oggi che ridono dietro a un sessantenne che traballa dentro i suoi jeans! Loro neppure lo sanno che sotto il capo da supergiovane, il supervecchio ha la calzamaglia di lana per i reumatismi!! In tutti i casi, se proprio non avrai nipoti a cui lasciare tutto quel ben di papy&mamy, sappi che già da ora io mi offro volontario per subentrare nell'asse ereditario! Avrò qualche centinaio d'anni in più di te...ma nessuna voglia di morire!! Quindi sarò l'erede perfetto! Pensaci!

P.S.
Nel caso tu non trovi badanti oneste...be', non c'è bisogno di aggiungere altro.

Buon anno caro!

ivri (ag) ha detto...

Mi sembrano preoccupazioni illecite per uno che deve ancora costruire tutto... Da vecchio sarai quello che avrai deciso di essere, non certo quello che sei ora... probabilmente non ti andrà di chattare e fare proprio tutto quello che fai adesso... sarai un canuto professore ordinario di pediatria e utilizzerai il tuo ascendente su tutti i frocetti desiderosi di curar bambini per ottenere favori :D
Io ovviamente sarò accoppiato con un ricco cardiologo/dermatologo che mi attenderà al focolare domestico quando sarò di ritorno dai miei innumerevoli viaggi di trapiantologo in giro per il mondo a salvar vite... avremo anche un bambino adottivo, penso, perché allora sarà concesso (comunque lo prenderemo oltre l'età da pannolino!) e ci ritroveremo a tutte le feste canoniche con parenti e amici che avranno gioiosamente accettato ogni nostra scelta e condizione... ovviamente il Natale si fa tutti insieme nella casetta in Trentino, a bere le riserve dell'azienda vinicola che nel frattempo avrò messo su...

Cose così insomma...

Saluti...

Kikkozzu ha detto...

ok...abbiam capito che io e te abbiam paura delle stesse cose...ma sai che ti dico? è prestino per preoccuparsi(e poi un mio "zio" acquisito a 40 combina tante di quelle cose che io sembro "una puritana" a confronto!)...io avrei più paura del presente (rettifico: ho paura del presente) che del futuro super lontano venturo XD... e poi tranquillo... fonderò il club "amici della prostata", dove tutti i vecchini come noi rideranno e scherzeranno e si lamenteranno delle loro rispettive sciatiche! sarà un posto chicchissimo! se vuoi ti darò l'indirizzo tra una quarantina di anni, ihihih...si accettano iscrizioni a lungo termine eh!?...
infine considerazione sul piacentino...se i futuri dottori saranno persone come lui, preferisco andare dal dottor House, anche se in realtà è un attore, e farmi curare così, a intuito...ma in che mondo viviamo???
un bacio, kikko sconcertato!

Anonimo ha detto...

Amore mio voglio rassicurarti sui tuoi incubi senili: E' vero sarà un periodaccio la vecchiaia, e anche molto lungo, e anche molto doloroso, e anche molto triste ma pensa che poi un giorno morirai... e tutto sarà finito.
Benissimo, sono sempre contento di rassicurare gli amici...
Bacio Mr
P.S.: E non hai conosciuto ancora le nostre commesse di Beauty Point

EnRy ha detto...

@Daron

Ma noooo tu sei un 30enne!!! L'apice della vita è in te!!! Io mi riferivo agli anziani... sob sob... :( Baci ^_^

@Ivri

Io nn voglio fare pediatria cazzoooooooooooooooo -.-'''
Comunque il ricco e bello luminare della medicina me lo sposo IO e non TU perchè IO sarò l'affascinante e conturbante internista (o discipline affini) che fa perdere la testa a tutti i medigay e chirurgay... e chissà... magari il fortunello potresti essere...TU!!! :D Baci ^_^

@Kikkozzu

Io voglio essere il presidente di questo club dei prostatitici!!! Q__Q mi raccomando eh? la sede la voglio a Manhatthan !!! baci ^_^

@Mr

Grazie, amore mio, per la SPERANZA con cui illumini ogni mio attimo di vita O_O baci *_*