venerdì 14 marzo 2008

Spolverando...


Scrivo qui delle cose che avevo buttato giù quando non avevo il computer... sono in ordine cronologico sparso... buona lettura (ma i cazzi vostri, voi, no eh?)!

16/01
Confidenze

Ieri si è confidato con me, dopo aver fatto l'amore.
Mi ha parlato un po' della sua storia, una storia tipica fatta di avventure e bisogno di autoaccettarsi.
Non me l'aspettavo, sinceramente. E' stata una sorpresa: forse stavolta posso dire a ragione di aver iniziato una relazione vera e non la classica toccata e fuga.
Lui è dolce, carino e mi dà le attenzioni nel modo che piace a me: quando servono, senza soffocarmi, senza farmi affogare nel miele.
E' la prima volta che ho un ragazzo e non so bene come fare però non mi interessa; imparerò. E se sbaglio, sopporterà.
Non posso dire di conoscerlo, è vero, però sento che si può fare. Certo, alcune cose non mi sono chiare ma posso parlargliene (che bello! ne ho trovato uno con cui è bello parlare!): ad esempio, come ha fatto a sapere come approcciarmi se l'ultima sua storia è risalita a 10 anni fa? Mi è sembrato fin troppo "avanti"!
Comunque: vedremo, tanto lo rivedo ancora.
P.S.: è dotato.


20/02
Giochi di memoria

Oggi ho digitato il tuo nome su Google. Non so perchè lo faccio ma ogni tanto ho voglia di farlo. Eppure dovrei odiarti o, per lo meno, serbarti rancore, ostilità, una punta di disprezzo. Ma mi ritrovo sempre, qualche volta, a digitare il tuo nome su Google e vedere che fine hai fatto. E guardare i nuovi filmati che metti su YouTube. E rileggere per l'ennesima volta il messaggio che hai lasciato su Leb.com.
Oggi, preso dalla curiosità, sono andato a scorrere l'elenco degli iscritti al VI anno: niente da fare, tu non c'eri.
Cosa sarà successo? Ti sei laureato o hai abbandonato tutto proprio alla fine e te ne sei tornato tra i cedri del Libano?
La risposta è un link più sotto: il tuo blog.
mywatersoul...
Non l'avevo mai visto, prima di stasera. E' carino. E' originale. Una bella frase apre lo spazio. Hai anche un MSN Space! Accidenti! Però è più bello il blog di blogspot.
Ci hai scritto tante poesie. Che eri un tipo poetico, l'avevo capito subito. Infatti il mondo in cui mi hai lasciato è stato una enorme storiella. Ma vabbè.
C'è una tua foto, in camice e fonendoscopio: è la più bella tra tutte quelle che hai messo. Ok, uno come te non è certo il tipo che può risultare brutto nelle foto o dal vivo, ma quella tua immagine, al pronto soccorso, appoggiato allo stipite della porta mentre sorridi col sorrisetto sornione e ti brillano gli occhi, col bel viso incorniciato dalla barbetta incolta... boh... mi ha pensare due cose: la prima è che ti sei laureato e stai ancora qui, la seconda è che sei bello. Però non di un bello qualsiasi. Dico proprio bello, di quella bellezza che ti esplode dentro e ti illumina fuori, rimarcando dei tratti somatici già di per sè stupendi.
A dire il vero c'è anche una terza cosa che penso, quando guardo quella foto: mi brucia che tu mi abbia lasciato... Ormai non importa più il perchè e, del resto, neanche lo voglio sapere: non è bello sentirsi dire "avevo solo voglia di carne, quella sera". Però mi brucia: per una volta in tutta la mia vita, posso davvero dire che avrei preferito non avere mai avuto quella notte con te; per la prima volta sto dicendo che avrei volentieri rinunciato a un incontro con un ragazzo splendido, se avessi prima saputo che sarebbe stato così brutto dover accettare che lui ti voleva solo per poco.
E' strano che in tutto questo tempo ti abbia visto solo altre due volte e sempre per caso... eppure questa città è così piccola... i posti dove andare sono sempre gli stessi... magari sono io che non esco molto o forse sei tu... tu...
Dovrei proprio smetterla di cercare il tuo nome su Google, non credi?
Forse dovrei fingere qualche malore e cercarti in tutti i pronto soccorsi di questa città; ma a che servirebbe, scusa?
Forse dovrei sperare che tu legga questa pagina (e potrebbe anche succedere): ma, anche se succedesse, che mai farai se non ignorarmi?
Dovrei proprio smetterla di pensarti, non credi?
Però non ci posso fare nulla: alle volte mi ritorni in mente e, senza neanche rendermene conto, sullo schermo del PC è già comparsa la tua foto...

02/02
Giorni


Allora, vediamo un po' cosa ho fatto negli ultimi giorni...
Sono andato a vedere gli orali di Cardiologia... Panico... CardiolaioMatto non fa nient'altro che dire "nononono", Hitler boccia a tutt'andare, Gnoccolone ti boccia dopo che ti tiene tre quarti d'ora sul filo...
Pure PupaBruna è rimasta segata... 'nnamo bene...
Ho dato Ematologia: ero convinto di avere fatto uno scritto di merda (fottuti quiz che neanche se stessimo da Gerry Scotti) e invece ho rimediato un discreto 27, poi all'orale sono passato sotto GiovineDacriocito che mi ha chiesto il morbo di Werlhof (la cosa che sapevo meno, fottutamente meno), diagnosi differenziale tra le varie cause di piastrinopenie (che mi ha tirato fuori con le pinze, infatti dopo m'ha detto "Ha visto che, con un po' di fatica, ce l'abbiamo fatta?"), tests di Coombs e sferocitosi; comunque lui è molto gentile, invece il Dott.Cazzone si incazzava già di più... vabbè che dopo un po' sei stanco di interrogare, ma lui era proprio mezzo rincoglionito e incominciava a dare fuori di testa!!! Comunque alla fine mi hanno alzato il voto di un punto e ho beccato 28.
E' da un bel po' che non vedo Avvoltoio: domani riusciamo. Meno male: c'ho certe voglie...
Ah: mi sono dimenticato una cosa importante. All'esame di cardio ho visto due students boni: uno è uguale a quello che fa la pubblicità della Biotherme (
foto da sbavo), l'altro è uguale al pornoattore gay Max Veneziano (vabbè la foto di Max non la metto perchè non la trovo e, tanto, considerato la gran quantità di gayssss che frequentano codesto colto blog... non venitemi a dire che non lo conoscevate già, su! Un suo film almeno ce lo siamo guardato tutti, mica siamo suore!)
Ieri sono andato a Milano, adoro sempre di più quel sapore così "cittadino" che la pervade... alle volte aristocratico, alle volte underground. Comunque, all'USA shop di via Torino ho comprato la magliettina di Superman. Ho già quella dei GhostBusters. La prossima sarà quella di Barman. Ormai l'USA shop mi rifornisce di t-shirt simpatiche però non ne ho ancora viste di Psyduck dei Pokemon e neanche di SuperMario: pazienza, vorrà dire che quelle me le faccio fare. Ah, per chi non l'avesse capito da quasta mia digresione sulle magliette, AspiranteGiudeo mi ha convinto a fare un internato al reparto di Pediatria. E, come dicevo a lui pochi giorni fa, ora il mio futuro è a un bivio tra catarrosi e culetti arrossati, mentre tutti gli altri miei colleghi gay sono lanciati verso la chirurgia (leggasi: villa a Malibù, Ferrari nel garage, conto in banca a 6 zeri di euri).
Questa città è più caotica di quel che possa sembrare.
Milano e questa ridente cittadina sono piene di bonazzi o è la mia astinenza che me li fa vedere da tutte le parti? Porca zozza non vedo l'ora che arrivi domani per fare le zozzerie...
Q___Q Baci Q___Q

Nessun commento: