lunedì 21 aprile 2008

Scrub's things


La cisti tendinea che ho al polso mi fa male: ho un dolore al lato ulnare dell'avambraccio, fino al gomito... parestesie all'anulare e al mignolo... magari mi faccio fare una lastra...

Il prof di gastro concede l'appello solo se gli consegnamo i libretti... della serie "Se vi dò l'appello e poi vi tirate indietro, vi ci vomito sopra".

Ho rivalutato molto la cardiologia: studiandola ti rendi conto che è una bella materia. Però non è bello fare il cardiologo: non voglio rimanere una vita a guarire infarti e blocchi di branca...


Sto seguendo il corso monografico di LinaBanfi sulle cardiopatie ischemiche. Devo dire che, quando ha tutto il tempo che vuole per spiegare è davvero bravina. Però, ovviamente, non è capace di coordinare i tempi verbali con le persone e i sostantivi con l'aggettivo, sia per il numero che per il genere. Riporterò alcune perle nel post che seguirà, insieme a quelle di altri profi (par condicio, ragazzi...).

Ho realizzato che, in quel policlinico, molti dei dottori (per fortuna non tutti) considerino lo studente come un peso. Gli dai fastidio. Sei un rompicoglioni. Mica un loro futuro collega che sta passando in una fase in cui anche loro sono passati. No, macchè, scherziamo? Gli dici buongiorno e loro tirano innanzi, impettiti nei loro camici ultrainamidati, senza neanche voltarsi e figuriamoci risponderti. Ma se ne andassero un po' a F-A-N-C-U-L-O!!!!!!!!

Non avrei dovuto, ma l'ho comprato: un pacchetto da 20 di Philliph Morris. Erano la mia marca preferita, quando fumavo (esattamente dai 17 ai 18 anni). Perchè l'ho fatto? Perchè volevo ricordarmi, con quell'odore di fumo, delle sere d'inverno e d'estate passate in Sardegna, passate con Elena, Denise, Laura e Fabiana, tutti quanti a fumare insieme e a parlare di ragazzi, aspettando sotto i portici l'arrivo di Gabriele (che sbagliava sempre il luogo dell'appuntamento) e, quando arrivava, ridevamo a crepapelle per il suo abbigliamento da checca o per i suoi capelli piastrati o per il suo sculettamento esagerato. Volevo ricordarmi, con quel profumo di tabacco, di quanto sia stato bello e traumatico scoprire che io non ero un essere trasparente ma avevo talmente tanta carne addosso che potevo farmi vedere da qualcuno. Volevo ricordarmi della paura di essere scoperto dai tuoi, con la sigaretta in mano. Volevo ricordarmi di quando, dal casino che stavamo facendo in via Corradino, ci tirarono un vaso di fiori. Volevo ricordarmi di quanto sia bello doversi preoccupare solo del compito di matematica della settimana prossima.
E, si sa, la corteccia olfattiva è così vicina al giro cingolato... così vicina che una sola zaffata di fumo tira fuori una cascata di memoria.

Il mio ex ha aperto un suo sito internet -.-''' ci ha messo tutte le sue poesie, tante foto sue dove è bello e piacione -.-''' ci ha messo una sezione con il suo indirizzo e numero di telefono -.-''' mancava il codice fiscale e basta... ma la cosa più brutta è il fatto che io continui ad andare giorno dopo giorno nel suo blog o nel suo sito: credo che tutto questo voglia dire una cosa sola. Che in un qualche modo, lui continua a piacermi. E ora che me ne sono accorto... ora sì che sono un po' confuso...

7 commenti:

Adynaton86 ha detto...

Questa cosa della corteccia olfattiva è proprio vera :) Certo sarebbe meglio potersi ricordare bene bene soltanto i profumi che risvegliano positive sensazioni... ma si sa che le cose non vanno mai sempre per il verso giusto!
PS: occhio ai trabocchetti del ricordo. A distanza di tempo, sembra sempre tutto più bello e più verde... e magari invece era un albero spoglio.
un abrazo
Ady

Daron ha detto...

Finchè non prendi atto che se è "ex", un motivo c'è.
Finchè non ti renderai conto che quello che a te piaceva era quello di ieri e non quello che è oggi.
Finchè non ti accorgerai che più ci pensi più ti confondi e stai male...
Per questi pochi (ma tanti altri) motivi, meglio un avvoltoio oggi e domani che un ex in qualsiasi altro momento della vita.

Sara White ha detto...

Hmmm, sono proprio curiosa... Ok, quello che ha detto Daron è vero, però il link del suo sito o del suo blog me lo dai? Hihihi, voglio proprio andare a vedere...

Baciuuu ^^

Sabby

PS: la roba dei ricordi legata all'olfatto è proprio vera... Ogni volta che sento l'odore dell'erba tagliata (XD) mi ricordo di quando andavo in montagna a sei anni e correvo come una pazza con dei miei amici in un campo appartenente ad un vecchio spericolato -rischiando di essere messi sotto da quel cretino che ogni giorno partiva col trattore al massimo XD XD-
ciauuu

Kikkozzu ha detto...

dottore! ma si curi!! non soffra stoicamente, si prescriva e procuri un antidolorifico.. :P tanto se si fanno le cose soffrendo, mica ci pagano di più -.-"
e poi mi ha ncuriosito mio caro enry... ma un linkettino veloce a sto ex uscirà?...
ps, veda se le aggrada il mio ultimo post... magari si toglie la confusione ahahah...
baciotti soporiferi, kikko...

EnRy ha detto...

@Ady
hai ragione: meglio tenere a bada la memoria °_°'''

@Daron
Indubbiamente: che avvoltoio fosse meglio nn lo metto in dubbio, neppure se qualche altro mi confonde!

@Sara e Kikkozzu
Ehehehe! Bhe, meglio salvaguardare la privacy di quel povero ragazzo :D e poi, in un altro post su di lui, avevo dato abbastanza indicazioni per poter risalire all'indirizzo del suo blog, tanto che qualcuno c'è riuscito! :D vero, efy? :D

Baci a tutti ^_^

Daron ha detto...

Va be'...non era impresa da hacker! Pure io avevo visto il suo blog... ;-P

EnRy ha detto...

daron curiosoooooooooooone :D