mercoledì 29 aprile 2009

Albymakeup VS Wifelyaston (aka Detlef Aston) - II (La vendetta)

Da quando Albymakeup stesso ha risposto al mio post, tutto il vippame mi contatta per farsi intervistare in merito alla vicenda.
Ragazzi e ragazze vips, non riesco a intervistarvi tutti: siete troppi e rompicoglioni. Entrino in camera mia solo i primi, avanti.
Gli altri, stringano.




L'opinione di... Mara Carfagna
Come ben si sa, io sono per uno stile di vita sobrio e composto. Il trucco di Alby non è acconcio ad un mondo con forti radici cristiane come il nostro. Detlef, al contrario, ci insegna come una gentile inarcatura del sopraciglio ci avvicini molto di più e con molta più classe ad un aspetto serio e a valori condivisibili sia dai credenti che dai non credenti. Sto studiando un disegno di legge in modo che tutte le persone possano usufruire gratuitamente di un trattamento al mese dall'estetista per avere un siffatto look. Sempre che la sinistra non rompa i maroni anche stavolta.




L'opinione di... Piero Angela
L'origine del makeup si perde nella notte dei tempi, fin da quando gli antichi cavernicoli si truccavano per mimetizzarsi con la vegetazione e poter così ingannare le loro ignare prede. I primi documenti visibili sono delle rappresentazioni funebri di antichi faraoni egizi truccati come delle prostitute. Tutto questo ha un alto valore storico e Alby non fa nient'altro che far rivivere la storia dentro di se. E ci insegna a farla rivivere dentro ognuno di noi. Infatti ho chiamato mio figlio col suo stesso nome.







L'opinione di... Sailor Moon
Sono una combattente che veste alla marinara, sono la paladina della giustizia... e io ti punirò in nome della Luna! Alby, non hai scampo! Lo so benissimo che tu non sei il tenero e paffutello ragazzino che vuoi far credere di essere! Sei il nuovo megamostro inviato qui dall'Imperatore Nero del Quinto Universo! Sei nato per distruggere Tokyo! I tuoi ombretti tossici e i tuoi pennellini con aculei avvelenati non riusciranno a battermi!!! Cristallo di luna, entra in azioneeeeeee!!!





L'opinione di... Maria Stella Gelmini
Nella mondo della scuola è assolutamente fondamentale fornire gli strumenti didattici per conoscere le regole base dell'arte del trucco & parrucco. Sono veramente imbarazzata da quanti giovani (e sopratutto nel Sud Italia, per non parlare dei professori meridionali) non sanno neanche come usare l'ultimo eyeliner della Rimmel. Alby è il mio fidato consulente: io e lui facciamo una forte pressione affinchè fin dall'anno prossimo venga introdotta l'ora settimanale obbligatorio di make up in tutte le scuole, dalle elementari fino al liceo e agli istituti tecnici.





L'opinione di... Alfonso Signorini
Qual è il numero di cellulare di Detlef? Vabbè, comunque nel caso passasse da qui, gli lascio il mio contatto msn: sadomaso.pinky.pig64@hotmail.it










L'opinione di... Rino Gattuso
Se non fosse stato per Alby, non avrei mai scoperto la stupenda sensazione di farmi lo shampoo... da quando Alby mi ha parlato di questo stupendo prodotto, lo uso pure per lavarmi la barba. E poi mi ha fatto superare i miei pregiudizi sulle persone che non ruttano a tavola con una potenza di almeno 75 decibel: sono esseri umani come noi, anche loro soffrono e hanno dei sentimenti. Cannavaro non ne è ancora convinto ma ci sto lavorando su, altrimenti lo ammazzo di botte. Come dice, signor intervistatore? Cosa ne pensa Le Grottaglie? Ma che ne so, quello parla solo di un suo amico che è molto potente... boh... ma mai che ce lo presentasse, 'sto fetuso!




L'opinione di... Gino Strada
In un mondo come questo, con guerre ed epidemie, c'è ancora gente che pensa a truccarsi? Albymakeup è sicuramente il peggior esempio che questa generazione senza valori è. In più truccarsi è anti-igienico e fa venire un sacco di allergie. Detlef sta facendo semplicemente ciò che è necessario fare: aprire gli occhi alla gente sulle falsità del mondo occidentale. Ecco, un po' come fa Vauro. Ecco, Detlef è il nuovo Vauro, insomma. Spero che Santoro lo prenda nella sua trasmissione.




L'opinione di... Michelle Obama
Alby, you can!!! Detlef è solo un comunista nordcoreano mandato in Italia per un'azione di disturbo della quiete pubblica; non dargli corda e tutto si sistemerà, se ne sta già occupando la CIA. Gli abbiamo riservato una cella ad Alcatraz... una cella senza webcam!!! Muahahahahahahah!!! Detlef: ti teniamo d'occhio, stai in campana e attento a quello che dici per telefono. Ah, Alby caro, credi che per me sia meglio uno smalto bianco con stelline viola oppure me lo faccio oro con righine nere? Vieni a Washington D.C. ché così ne parliamo, dai...






Ok, cari ospiti... mi auguro che Albymakeup e Detlef Aston possano leggere le vostre opinioni su di loro. Arrivederci.

martedì 28 aprile 2009

Albymakeup VS Wifelyaston (aka Detlef Aston)

In rete è ormai una mania: o sei pro-Alby o sei pro-Detlef. Perchè il secondo avrebbe offeso il primo. La mia modesta opinione è che l'uno se ne sbatta ampiamente i coglioni dell'altro e viceversa. Insomma, la classica gaya polemica nata e improntata sul niente assoluto. Io, comunque, difendo la libertà di satira di Detlef (che è, tra l'altro, un signor figo).
Ma sentiamo cosa ne pensano alcuni personaggi di spicco.

L'opinione di... Madonna
Io vado sempre a fare compere al centro commerciale Gardenia insieme ad Alby. Lui e mia figlia Maria Lourdes sono buoni amici e lui le sta insegnando come farsi la ceretta in mezzo alle sopraciglia. E' un bravissimo ragazzo, ha buon gusto. Non si è meritato l'affronto di Detlef (tra l'altro, ero una sua fan ma credo che d'ora in poi sarà tutto diverso).







L'opinione di... Rosy Bindi

Difendo strenuamente Detlef. Lui mi ha insegnato a credere in me stessa, è stato il primo ragazzo di cui mi sia perdutamente innamorata e l'unico che, finora, mi abbia detto che ho una forte femminilità, nelle mie parvenze.
Tra l'altro, diciamocelo... Alby è soltanto un mercenario al soldo della Kiko.








L'opinione di... Cristina D'Avena

La mia opinione? Ne ho parlato molto anche con Puffetta e tutt'e due siamo concordi: tifiamo per Alby. Persino la Mila Azuki è iscritta al canale di youtube di Albymakeup e tutte noi sgarzulline del mondo dei cartoni lo prendiamo ad esempio per il nostro trucco: fresco, colorato e rassicurante. Ma non nascondiamo che Alby ci ha anche fatto scoprire il nostro lato sexy: truccandomi secondo le sue indicazioni, ho scoperto di non essere solo una cantante di canzoni per bambini ma anche una grande rocker, roba che Janis Joplin era un'educanda, al confronto!


L'opinione di... David Beckam

Io no parlare bene italiano ma moglie Victoria telefonare spesso a Detlef... quindi voto Detlef. Cosa vincere? Coppa Uefa?










L'opinione di... Benedetto XVI

Alby è un prafo figliuolo, lui fa tutti i ciorni alla santa messa e preca sempre il Signore. E poi è molto ceneroso: lui recala sempre tanti kabuki ai ciovani preti e mi tà ottimi consigli su come abbinare le mie scarpette rosse ti Prata con i miei cappellini.
Detlef, infece, è un'anima tannata!!! Il suo scuarto è tiabolico!!!






L'opinione di... Valerio Scanu

Io e Detlef siamo amici da molto, ormai. Ci rifacciamo le sopraciglia a vicenda (infatti abbiamo la stessa espressione da maniaci sessuali, se notate) e spesso andiamo alle serate gay assieme. In più, mi ha televotato. Grazie Detlef: tvtttb, amorino cuoricino!!!








L'opinione di... Silvio Berlusconi

Mi consenta, il sig. Detlef non rispetta la parcondicio. Albymakeup è stato ingiustamente attaccato sul piano personale senza minimamente considerare il suo ottimo operato nell'ambito di questa magistratura. Detto questo (e poi non si dica che io discrimino le minoranze), proclamo un giorno di festa nazionale in onore dei lavoratori del makeup, estetisti, visagisti e truccatori. E cribbio!






L'opinione di... Barbara D'Urso

Beh indubbiamente Detlef è stato un po' pesantino... "Frocione" non si dice a nessuno... Se ti sente Luxuria, Detlef!!! Comunque io lo difendo: non ho niente contro Alby (sarà sicuramente un bravissimo ragazzo e un ottimo makeup artist) ma voglio che in Mediaset si possa ridere e scherzare come nelle mie edizioni del Grande Fratello, con un po' di autoironia e doppi sensi. No?






L'opinione di... Vittorio Sgarbi
DetLef è una TESTA-DI-CAZZO. E' chiaro?!?!??! Ha offeso in maniera incivile, corrotta, stupida, arrogante, gratuita e merdosa le opere d'arte di Albymakeup, uno dei massimi esponenti del neorealismo post-romantico pre-bellico intra-giornaliero della pittura su palpebra mobile! Ma dico io! Ma si può essere più STRONZI?!?!?!? Detlef, TACI! CAPRA! CAPRA! CAPRA! CAPRA! CAPRA! E ANCORA CAPRA!





L'opinione di... Ferdi Berisa

Alby non potrebbe mai vincere in un reality. La sua tecnica di gioco è sleale: vuole apparire tenero per poi nominare Detlef quando ormai si è carpito la sua fiducia. Non lo trovo genuino. Trovo giusto che se ne ritorni a casa, lasci gli schermi e faccia vincere le persone schiette e sincere come Detlef che, saranno anche scomode, ma almeno dicono quello che pensano e non sono false. Secondo me anche la Marcuzzi è d'accordo.








Bene. E' stato molto interessante. Ringrazio i singori ospiti e vi auguro una buona serata.

lunedì 27 aprile 2009

Brainstorming


Che palle. Devo studiare. Chemioterapia, neurologia, dermatologia, oculistica. Che palle.

Ieri è venuto a trovarmi un ragazzo tanto carino con cui ci sto provando, chiamiamolo OcchiVerdeDollaro ma siamo entrambi troppo timidi per avventarci l'uno sull'altro. Appena entrato in casa ha notato subito l'odore di fritto dovuto al fatto che ho cotto il pollo in 3 litri d'olio. Figura di merda. Abbiamo parlato due orette. E sottolineo che abbiamo solo parlato. Cavoli, sono seduto vicino a te sul divano, la Littizzetto in tv ci sta facendo sbellicare dal ridere, c'è una bella atmosfera, sono single, sono privo di sesso da due mesi, che cazzo devo fare per farmi baciare da te? La prossima volta, data la nostra timidezza, chiederò l'aiuto di un amico prezioso: l'alcol.

Si è rifatto vivo qualcuno che avevo mandato a fanculo. Gli manco, dice. Mi ha detto che è stato un cretino. Mi fa piacere. Gli ho detto che per il momento la mia risposta è "no" ma che, dato che riconosco in lui una persona intelligente, non è la mia risposta definitiva. Gli dico "no" ora perchè non c'ho voglia di riaprire 'sto discorso e perchè c'ho altre cose a cui pensare. Se avrà la pazienza di aspettare (non so neanche io quanto), vedremo cosa gli potrò dire. Comunque mi fa ancora incazzare. Avevamo preso una decisione: eravamo entrambi concordi nel mandarci a fanculo reciprocamente, in pace e letizia e senza mestizia. Perchè la gente deve fare passi indietro? Poi, i passi indietro, mica te li fa sulla sua strada. No. Troppo semplice. La gente fa retromarcia direttamente sulla tua rotta, a tutta velocità e senza guardare nello specchietto retrovisore, cosicchè lo schianto è impossibile da evitare e devi fermarti per forza. Ah, ma stavolta non mi fermo. Mi hai tamponato? Bene, chiamo il carroattrezzi e intanto io prendo l'autobus.

Qualcuno mi spiega perchè, dopo 5 anni di università passati assieme, esistono ancora dei miei colleghi che girano la faccia piuttosto che salutarmi?!?!? Ma sono così antipatico?!?!?

Credo proprio che la prima impressione NON sia mai quella che conta: ecco perchè voglio fare il chirurgo plastico.

Ho notato una cosa: alle donne, non chiedere mai l'età; agli uomini, non chiedere mai quando andranno in pensione. Non so perchè ma si offendono.

Ciao ciao

domenica 26 aprile 2009

Musica, Maestro!


Serata tra amici.

L'argomento è tra i più interessanti.

Le trombamicizie.

Il mondo, ormai, pullula di trombamici (o scopamici, che dir si voglia). Sembra, anzi, che ce ne siano più dei comuni e, oserei dire, vetusti fidanzati.
Come mai? Perchè le trombamicizie sono così frequenti, ricercate, benvolute e acclamate?
Sembra difficile poterlo capire... ma in realtà è facile: è proprio qui che sta la parola magica. "Facile". Una trombamicizia è ciò che di più leggero ci sia.
Un trombamico è una persona che ti offre il suo corpo oltre alla sua amicizia. Che c'è di più semplice?

Beh, secondo PupoBiondo., tutto questo non è niente di semplice, lui non riesce a capacitarsene che il sesso sia scevro dall'amore... del resto, per un fervente cattolico ,mi sembra più che naturale; al di là del suo credo religioso, però, ritengo che sia bella l'incapacità di intendere il sesso senza l'amore.
MissPerfect e io aiutiamo PupoBiondo: il trombamico non deve essere confuso con il fidanzato. La differenza è questa... il fidanzato può paragonarsi allo sfigato della scuola, il trombamico al fighissimo rappresentante d'istituto. Perchè? Ovvio! Il trombamico è uno che si becca tutto il meglio (sex & fun) dal suo partner... e si becca solo quello! Il fidanzato, invece, si beccherà il meglio ma pure il peggio (litigi, pene d'amore e smazzamenti vari) dalla relazione... insomma: il fidanzato ha una Relazione (con la R maiuscola), il trombamico c'ha il Meglio (con la M maiuscola).

Anche CeLeHoTutteIo ha i suoi dubbi: lui conosce delle persone definibili "trombamiche" (ma che non si trombano lui), però si domanda cosa rimanga, in realtà, dell'amicizia dopo la trombata. Domanda cruciale, a parere mio. Il sesso cementifica una coppia ma siamo sicuri che non sia in grado di rovinare un'amicizia? Fare sesso con una persona con cui sei convinto di rimanerci insieme non ti può fare che bene ma... se non sei convinto, riuscirai a frenare la tua voglia di dirgli "Grazie per la serata, è stato bello, speriamo di rivederci"?
Secondo la mia personalissima esperienza, le trombamicizie non sono mai delle vere amicizie. Ma questo è un problema mio, della mia mentalità. Infatti ecco la risposta alla domanda di CeLeHoTutteIo: mentalità. Lo status di "trombamico" è uno status mentale. Tu, in quanto trombamico, sei disinibito. Sei nato e cresciuto senza un briciolo di disinibizione e ci morirai pure. Sei una persona aperta e solare e, se hai problemi di depressione, eviti di farlo sapere in giro. Per questo non rovini l'amicizia che c'è oltre la trombata: perchè il sesso, per te, è solo sesso. Se l'amore non c'entra, per te, è inutile rimuginarci su. Tu, la tua amica, buon sesso tra di voi e una pizza subito dopo... "che male c'è?", pensa il trombamico. Alla fine, se ci pensi, è come andare al cinema: è sempre un qualcosa che si fa assieme, da buoni amici.

Ma le trombamicizie sono le vere relazioni del futuro? In un mondo dove tutto è precario, dove non si è mai in uno stesso posto per più di qualche anno, in cui è difficile costruire qualsiasi cosa tanto più una relazione, in cui i matrimoni sono semplici contratti che si preferisce non firmare... le trombamicizie potranno davvero salvare l'intimità di ciascuno di noi?
Sono più divertenti, è vero... sono più facili, è vero anche questo...
Ma se non sei nato e cresciuto col gene del trombamico, sono davvero impossibili da sopportare (e la prova sono io).

Kiss (Keep It Simple, Stupids)

mercoledì 22 aprile 2009

TV


Per portare al successo un programma in televisione, occorre:

- 12 tette (se sono di più, il Moige si lamenta; se sono di meno, il Moige si lamenta lo stesso perchè è fatto sopratutto da uomini eterosessuali)
- 6 culi (togliere la cellulite prima dell'accensione delle telecamere)
- 1 opinionista gay con accento del nord Italia (secondo qualcuno, possono starcene anche 2 ma si sono avuti effetti collaterali come, ad esempio, flirt sfacciati in diretta e il Moige se ne è lamentato)
- 2 squadre (1 blu e 1 bianca oppure 1 del sole e 1 della luna) le quali sono superamicissime per la prima mezz'ora del programma e, allo scoccare del trentunesimo minuto, si prenderebbero a fucilate non appena ne avessero l'occasione
- 4 ex-partecipanti del GF, disposti in semicerchio e di cui 1 accusato dagli altri 3 di essere uno stronzo o una troia o una troia stronza (che è la cosa migliore)
- 1 presentatrice sempre sorridente e vestita come una baldracca, capace di sedare, grazie al suo irresistibile buonismo, le liti che lei stessa ha fatto iniziare
- 1 frase del tipo "Non vogliamo che a casa passi il messaggio che nei rialitisciò quel che conta è solo l'apparenza o le litigate, perchè in realtà c'è ben altro", proclamata con convinzione e una puntina di astio nei confronti del maligno che ha supposto una simile eresia
- 3 casi umani, da diluire bene nel corso della serata (in modo che la presentatrice sempre sorridente possa dimostrare che è capace di fingere un'aria seriamente commossa e interessata per l'estinzione della Zebra senza strisce della Patagonia)
- pubblico parlante q.b., tenuto a digiuno per 5 giorni e con al massimo la 3^ media
- 1 psicologo elegantemente trasandato che dica continuamente banalità da applaudire a bocca aperta
- 1 bonazzo muscoloso, possibilmente da qualche rialitisciò ma, comunque, quando ormai siamo arrivati in seconda serata (altrimenti il Moige pensa che sia un'esca per far guardare la tv agli schifosissimi gay, invece di mandarli a catechismo da Povia)

Sì, credo ci sia tutto.
Sono un produttore televisivo nato.

Figo of the day nr. 11: Gianluca Merolli

Ex-Amico di Maria... futuro-fidanzatino mio? seeee, magara....



domenica 19 aprile 2009

No Truth


Ho detto una bugia ai miei.
Ho detto ai miei genitori che ho rifiutato un 25 in neurologia. In realtà io quell'esame non l'ho proprio fatto.
Le bugie mi riescono sempre male e vengo puntalmente sgamato ma, stavolta, mi è andato tutto liscio... e proprio per questo mi sento terribilmente in colpa. Il fatto è che non volevo dare dispiaceri ai miei: in questo periodo sto cazzeggiando un po' e la salute di mio padre non è delle migliori. Quindi una piccola bugia a fin di bene. Però mi sento in colpa e faccio bene considerato che sono una merda: neurologia la potevo pure studiare meglio, così andavo a fare 'sto cacchio d'esame. E oculistica? Perchè, in linea teorica, io domani dovrei pure dare oculistica: non ho aperto libro. Non faccio manco quella. Bene. A Giugno ho l'imbarazzo dela scelta per gli esami.
Ma non so che farci: non ho la testa, ormai. E 3 esami a giugno non è la prima volta che li faccio. E, sopratutto, questa è l'ultima volta che programmo qualcosa nei minimi dettagli: ogni volta che lo faccio, va sempre a finire in un altro modo (ovviamente peggiore). Quindi, via libera all'improvvisazione.

Chattando con un ragazzo carino, mi è stata fatta una proposta ambigua... la classica cosa del tipo "vieni qui a Milano, mangiamo qualcosa assieme e poi potresti rimanere a dormire da me". Il che significava "ti offro un cracker e poi sesso matto e disperatissimo con me". Io (che un po' di sesso con un ragazzo carino lo gradirei proprio, dato anche che mi manca da tempo) gli ho detto subito che se c'è una cosa che non sopporto è che mi si regali il piacere shesshuale e poi mi si blocchi su msn/non si risponda a messaggini o telefonate. E lui ha detto che non fa di queste cose ma, dato il suo alto arrapamento del momento, non vuole rischiare di ferirmi (che carino). Il problema è che costui l'ho beccato su facebook e conosce un sacco di boni, tra cui Gianluca Merolli. Devo assolutamente uscire con lui per riuscire a conoscere Merolli!

Guardiamo le più simpatiche key-words con cui la gente scova il mio blog.
Justin Timberlake e LA CRISI ORMONALE [scritto in maiuscolo!]: per quanto possa sembrare giovane, credo che il Giustino l'abbia passata da un po', 'sta crisi.
Superdotato per mia madre: complesso di Edipo spersonalizzato?
Video porno cassiere troie: il fascino delle gambe nascoste sotto la cassa...
Sean Cassidy e gay?: la risposta è sì, comunque ripassati la coniugazione del verbo essere.
TEST MI VUOLE SCOPARE?: Dimmi dove fare questo test!!!

Baci

giovedì 16 aprile 2009

Spetteguless ascolta i suoi fan

Ho mandato una mail al very famous blogger Dr. Apocalypse per fargli conoscere una bellissima canzone gaya (il cui testo è un po' la mia storia)... e lui mi ha calcolato. E ha pubblicato il video su youtube. Non ha minimamente fatto cenno al fatto che gliel'avessi data io, la dritta... ma non l'ho fatto per la gloria... comunque ce lo metto anche io il video. La canzone è "Leila" di Maria Pia Pizzolla (sì, proprio quella della prima edizione di Amici, quando ancora si chiamava Saranno Famosi) & Superzoo.

Baci :)

lunedì 13 aprile 2009

Figo of the day nr. 10: Mike Radon





Ok, se smette di depilarsi, lo prenoto io.

Io adooooro la fossettina sul mento!

sabato 11 aprile 2009

Life sucks


Mamma: Ma ti rifai le sopraciglia?
Io: Ma no!
Mamma: Ma sei sicuro?
Io: Solo un po'...
Mamma: Ma fai bene, guarda! Anzi, dovresti andare da un'estetista...
IoBugiardo&SpergiuroMaledetto: Ma no, non ci vado, costa troppo... me le faccio da me ^^
Mamma: ...perchè altrimenti te le fai alla cazzo di cane.
IoAttonito: ...mamma? O_o
Mamma: Sì?
IoAttonito: Non dovresti dire certe cose...
Mamma: E perchè?
IoAttonito: Dovresti dare il buon esempio... e, SOPRATUTTO, le mie sopraciglia sono rifatte alla per-fe-zio-ne! Umpf!

Mamma: [riferendosi a non so chi] ...quel rompicoglioni!
Io: Mamma! Ancora! Ma chi te le insegna queste parole?
Nonna: Ah, bimbo, da me non le ha certamente sentite dire! [alla tv fanno vedere i funerali per il terremoto dell'Aquila] Ah, guarda, ai funerali è andato pure quel coglione di Ciampi!
Io: Ah ecco...
Nonna: Eh! Ma queste mica sono parolacce!

Ti capaciti con felicità che le tue capacità mentali si sono ampliate. I tuoi neuroni sono più elastici e non hai bisogno di troppo sforzi per studiare. La fisiopatologia dei traumi cranici non ha segreti, per te. Le terapie ti sembrano cose banali, ovvie.
Ma non riesci a starci troppo dietro perchè ti ritorna sempre in mente il fatto che il babbo ha fatto un'ecografia al fegato e che è positiva. Vorrei tanto che quelle due "cose tonde", come le chiama lui, fossero due cisti di echinococco ma so già che è più probabile sia altro.
E' già sfuggito a un tumore ben peggiore (e a che prezzo?) ma mi frustra lo stesso il fatto che forse ne cova un altro. Un altro che, tra l'altro, è raro quanto il primo, se si considera che il fegato in questione non è cirrotico o epatitico. Insomma, se così fosse, allora sarebbe vero che la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo.
E riprendo a studiare ma non ho la mente veramente sui libri. Sì, leggo, capisco, studio, rinfresco e ripasso... però l'ecografia è sempre positiva e ora c'è da fare una TC.
E lo so che c'è chi sta peggio di me, lo so che c'è appena stato un terremoto in cui dei bimbi e degli studenti come me e dei vecchietti fragili fragili sono morti, schiacciati dal peso dei muri che gli rovinavano sulla testa, i loro visceri che si spappolavano, le loro gambe intrappolate tra le travi, la loro mente ancora sveglia per rendersi conto della fame e della sete fino alla loro morte... oppure no: morti sul colpo, una morte meno dolorosa... ma resta il fatto che l'ecografia è sempre positiva e io spero che la TC faccia vedere due belle cisti di echinococco, pronte ad essere sterilizzate con formalina e tolte da un allegro chirurgo, senza più pensarci.
Ma la vita fa schifo.

giovedì 9 aprile 2009

Figo of the day nr. 9: Daniel Goddard


E' talmente bello che non è ancora famoso. Ha fatto una insulsa serie TV fantasy su Sky, The Beastmaster, in cui lui era l'unico motivo per cui valeva la pena guardarla... lui, il suo fisico e quel dannato gonnellino di pelle. Considerato che forse non raggiungerà mai la fama e potrei dimenticarmelo, è meglio se mi appiccico qualche sua foto nel blog.

Daniel, I love you. E, dato che oggi è il mio compleanno, regalami una tua visitina vestito da Beastmaster, grazie.

martedì 7 aprile 2009

Virtualmente scrivendo


Sì è vero: ti ho trascurato. E se proprio devo dirlo, volevo chiuderti. Non cancellarti, per carità; semplicemente, volevo fare un post in cui ti chiudevo a tempo indeterminato, in cui avrei avvertito i miei quattro lettori che non ci sarei stato per un po'.
Tutto questo perchè sto abbandonando il mondo virtuale.

Niente più profili sui siti-pollaio (leggasi gaydar, me2, gayromeo e compagnia bella): li ho tutti cancellati. I vantaggi che portano sono stupidaggini, in confronto a un incontro fatto dal vivo per casualità. E poi ho le crisi di panico quando incontro casualmente un ragazzo visto prima su un sito-pollaio: lui sa chi sono, io so chi è oppure io so ma lui no o lui sa ma io no. E non mi va che qualcuno sappia di me senza che io sappia di lui. E non è giusto che io sappia ma lui no. E non mi va di essere imbarazzato inutilmente da un incontro casuale al supermercato o per strada o alla posta.
Ho cancellato molti dei miei contatti msn o su facebook: che senso avevano? Molti non li conosco: e allora perchè? Sì, alcuni sono lettori di questo blog, non so cosa potranno pensare ma... perchè tenerli? Non ci parliamo, non sappiamo chi siamo, alla fin fine questo blog è fatto per essere letto da altri ed è giusto che sia questo blog l'interfaccia tra me e il resto del mondo virtuale... non voglio che la virtualità prenda pure quella parte elettronica della mia vita che uso per restare in contatto con chi ho a che fare anche dal vivo. Perciò spero che nessuno se la prenda, se li ho cancellati: è solo per amore dell'in-carne-ed-ossa. Sì, è vero che ho messo io il mio indirizzo msn su questo blog: ed è stato uno sbaglio, lo ammetto. Ma comunque, il modo per dirmi qualcosa c'è ancora: questo blog.

Proprio ieri ho chiuso definitivamente anche la pseudoamicizia col mio ultimo ex, il 19enne fighetto. Un'amicizia virtuale, in fin dei conti. Infatti io facevo finta che non mi bruciasse più che lui avesse fatto lo stronzetto e lui faceva finta che io l'avessi perdonato. Insomma: una specie di Second Life in cui sia io che lui non eravamo noi stessi. Ma mi son rotto le palle di fare il babysitter: non voglio dare le seconde possibilità a chi non se le guadagna. E poi adoro la società classista: i 19enni con mentalità da 12enne che se ne stiano con i 19enni con mentalità da 12enne e non rompessero il cazzo ai 24enni con mentalità da 24enne. E no, non mi sento stronzo perchè ho parlato di classi, mica di caste: si può passare di classe in classe e, dall'oggi al domani, potrei ritrovarmi nella classe dei 24enni con mentalità da 15enne o lui potrebbe ritrovarsi nella classe dei 19enni con mentalità da 30enne. Quindi lo dico e lo ripeto: evviva la società in classi, dove tutti sanno qual è il loro posto e ambiscono a (e possono pure) passare ad un grado più alto.

Trovo che i gay di questa città abbiano qualche rotella fuori posto. Facciamo sesso e non richiamano/mi bloccano (su tutto ciò che di virtuale una persona possa essere bloccata). Un momento: allora ce l'ho io la rotella fuori posto? Il fatto è che non mi spiego come si possa essere tra i vertici dell'unico circolo gay di questa città (che, virtualmente, avrebbe la funzione di aggregazione per i gay, di farli sentire uniti, non soli nelle difficoltà) e poi scopare con uno di loro (la classica scopata fatta alle spalle del fidanzatino) e quel che è stato è stato (e quindi a puttane tutti i propositi del circolo gay di cui sei una delle personalità). Ok, sei fidanzato. Ok. Lo sapevo anche io. Embè? Volevo sesso io come lo volevi tu. Ora qualcuno mi spieghi perchè far finta che io non esista più. Non avrei certamente mai rovinato la storia d'amore (storia virtuale, io direi, viste le frequenti corna di costui al suo ragazzo) andando a spifferare tutto alla sua dolce metà o a qualcun altro (beh, però lo sto raccontando in un blog... ma vabbè: è in forma anonima, dai). E allora perchè? Semplice: ha una rotella fuori posto. O ce l'ho io. Ma dato che ho simili discorsi da fare per molti altri dei gay di questa città, potrebbe essere più probabile che ce l'abbia io. Ma, in questo caso, credo che sia la minoranza (cioè io) ad avere ragione. Almeno virtualmente.

E allora, perchè non ti ho messo un virtuale cartello "Chiuso per ferie", blog? Sostanzialmente perchè mi sei comodo: a volte ho il bisogno di sfogarmi e di scrivere i miei cambiamenti. Ma la carta è molto più scomoda. E i blog sono molto più colorati. E scrivere, piuttosto che parlare, ti obbliga a rileggerti e a scovare le tue contraddizioni. Quasi una cura per l'anima, una psicanalisi fai-da-te. Virtuale, ma con risvolti positivi sulla vita vera. E, dato che anche nella vita vera ci sono cose che non possiamo sapere o fare se non in virtù della nostra immaginazione, perchè non immaginare che qualcosa di vero ci sia anche in te, blog?

Ciao.

P.s.: adoro la mia nuova scoperta musicale: Mylene Farmer. Adorazione non virtuale.