martedì 5 maggio 2009

Technologic


Forse ne ho già parlato. Vabbè ne riparlo.
Il sesso e l'amore di oggi non sono più certo quelli dei nostri nonni.

Prendete i gay, ecco.

I gay si dividono in due enormi categorie: chi ha il profilo su gaydar.com e chi non ce l'ha.

Alla prima categoria possiamo ascrivere diverse sottocategorie: chi è timido per rimorchiare in un locale o al supermercato, chi è annoiato, chi vuol far vedere le foto da diva delle sue ultime vacanze divine, chi cerca solo sesso (possibilmente in anonimato) e chi ha cercato il grande amore dappertutto e l'unico posto in cui non ha ancora cercato è il mondo virtuale.
Alla seconda categoria possiamo ascrivere altre diverse sottocategorie: chi si è annoiato del mondo virtuale, chi è all'antica o chi è paranoico e teme di essere messo alla gogna nel suo paesello.

Bene: a quanto pare, internet è una chance in più. Ma non solo internet: sms, msn, skype, telefono... tutto è un'opportunità in più per chi ama o vuole amare.

Errore. Madornale errore. Perchè ciò che ci si dimentica sempre di calcolare è che la tecnologia è un'amante esigente... una volta che ti fai prendere la mano da lei... è difficile farne a meno. Pensi "Oddio ma come ho fatto a vivere senza Facebook finora!!!" et similia.

Ok, ora facciamo un esempio personale. Io avevo un profilo su gaydar.com (non solo lì a dire il vero... e non chiedetemi a quale sottocategoria io fossi appartenuto). Ho fatto tanti incontri virtuali poi tramutatisi in incontri reali. La maggior parte di questi incontri si riduce a una sola cosa: sesso al primo appuntamento. Una piccola percentuale sfocia in una storia... ma niente di che. Una minuscolissima percentuale, in una storia seria (e qui, solitamente, non c'è sesso al primo appuntamento... è lo scotto che bisogna pagare per dare una piega stabile alla situazione).

Io sono abbastanza spigliato, non certo un asociale... ma questa mania dei social network gay, mi stava facendo dimenticare tutto il mio repertorio di rimorchiamento (già di per sè non floridissimo). L'ultimo incontro virtuale-poi-reale si era concluso in non-sesso al primo appuntamento, una grande simpatia e la promessa di rivederci. Ci siamo rivisti: come ce lo siamo detti? In msn.

Altra tecnologia, altra opportunità.

No, invece.
Perchè in msn ci siamo messi d'accordo per metterci d'accordo via telefono. E, sebbene poi la telefonata ci sia stata, i tempi per metterci d'accordo capite bene che così si allungano: lui mi ha chiesto via sms quando rivederci, allora io gli ho chiesto in msn se quel fine settimana ci potevamo rivedere, lui mi ha detto in msn che ci saremo sentiti per telefono e quindi... e ovviamente non potevo chiamarlo io perchè non si possono certamente fare due richieste di incontro una dietro l'altra! E' contro le regole del gioco: chiedi di rivederlo due volte di fila e sei fuori. Lui capisce che hai una cottarella. Lui ti considera facile. Lui perde interesse per te o, bene che ti vada, ti dà una botta e via.

E' complicato, vero? E pensare che tutto è iniziato da un banale social network e continuato con banali sms e messaggini in msn.

E adesso rifacciamoci pure la domanda: tecnologia in amore = opportunità? Siamo sicuri che, invece, non stia complicando le cose?

I nostri nonni: loro non avevano tutte le opportunità di questo mondo, nel sesso? Bastava uno sguardo d'intesa, due parole scambiate all'uscita della messa... e ci si ritrovava nel boschetto dietro il villaggio, pronti a del gran sesso, preludio di un grande amore.

Abbiamo davvero bisogno di nuove opportunità? Non sarebbe meglio riscoprire quelle che davamo per scontate? Non è meglio andare in un locale con un tuo amico e dire qualcosa di carino/simpatico a un ragazzo che ti attira?

De gustibus... fatto sta che il sottoscritto ha cancellato ogni profilo e riscoperto il piacere dei giochi di sguardi al supermercato o a lezione con lo specializzando gay in psichiatria.

L'opportunità è bene crearsela da soli, senza aspettare che te le fornisca la Microsoft.


K.I.S.S. (Keep It Simple, Stupids)

10 commenti:

Charnego ha detto...

una delle verità assolute è proprio quella su gaydar.
e ti dirò di più...a volte le due categorie sono riconoscibili anche senza una confessione.
come i cani che iniziano ad assomigliare ai padroni,così i proprietari dei profili iniziano ad assomigliare alle nerchie che usano come avatar.

Anonimo ha detto...

La tecnologia è un mezzo, non un fine...Purtroppo hai ragione, ci lasciamo sopraffare (come al solito) e perdiamo il senso delle cose. Comunque credo che non si debbano mai disdegnare le nuove opportunità (tecnologiche in questo caso...sarebbe giusto che le nuove opportunità fossero affiancate a quelle che "davamo per scontate", mentre di solito le soppiantano... Nel mio caso internet ha aperto una porta che diversamente forse avrei faticato a varcare...e per di più mi ha fatto incontrare l'amore...queste nuove tecnologie... :-)

L.

EnRy ha detto...

@Charnego
Ahahahaah!!! Non ho ancora affinato le mie capacità percettive così tanto da riconoscere gli iscritti dai non iscritti semplicemente guardandoli, comunque mi fido di te! Ti stimo! :D

@L.
Sono sostanzialmente d'accordo con te... comunque, se la tua storia ha funzionato, tu appartieni a quella minuscolissima percentuale di cui dicevo prima :)

Baci :)

Demian ha detto...

Le nuove tecnologie possono aiutare, ovvio. Ma abbiamo davvero bisogno di questi aiuti?
Personalmente non amo questi siti per incontri (che siano omosessuali o etero). Credo sia molto più bello far nascere le emozioni quando devono farlo, nell'ambiente giusto, con la persona che casualmente è lì in quel momento della tua vita.
Ci credo un po' in questo caso leggermente fatalista e romantico. Che sia per una storia che dura tutta la vita o un bacio soltanto.

kikkozzu ha detto...

dalle mie parti ci si incontra ancora nei boschetti... ho detto tutto.
kikko.

EnRy ha detto...

@Demian
D'accordissimo con te :)

@Kikkozzu
Ma... i nonnini? :D

Baci a tutti :)

Memole ha detto...

ma si puo' sentirsi dire "non so vediamoci dopo pranzo perche' alle 5 mi vedo con un altro?"
gli ho chiesto: beh scusa ma dammi il numero della segretaria cosi' mi metto d'accordo con lei ...
T.T

EnRy ha detto...

Memole, carah amorah miah... ma chi è 'sto fetuso? Ma gli hai augurato un'indigestione da pepata di cozze, almeno?

Pepello ha detto...

Sono d'accordo su tutto, ma, siccome uso Linux, NON posso lasciarti sfuggire l'accoppiata pc/internet = Microsft. No, eh! No no! :p

EnRy ha detto...

Ahahahah, Pepello :D
Io coi pc sono una mezza schiappa! per me esiste solo microsoft ed è pure troppo!!! :D

Baci ^_^