martedì 23 giugno 2009

Lovely blindness


Mentre mi provavo qualcosina in un negozio in centro.
E mi rendo conto che la commessa ci prova con me. Non ero neanche particolarmente carino anzi, ero un po' sfatto, quel giorno (probabilmente era sensibile al fascino dello sfattone). Ma lei, una normalissima ragazza sui 25 anni, attacca un bottone interminabile con me e io, che ero contento quel giorno, lo attacco con lei. Però mi rendo conto che ci sta provando. Che ci tiene proprio a vedermi ogni capo indosso. Che si informa su di me, su di dove sono, quanti anni ho e che faccio nella vita. E non si rende mica conto che mi sto provando un gilet color lilla. Cioè, una cosa un po' di tendenza. Un po' "di là". Un po' frì frì. Altra sponda. Gaya.
Mica se ne rende conto.

E allora mi sorge spontanea la domanda: se l'amore è cieco, ci sarà un motivo valido?
In amore, come può essere tutto chiaramente visibile? E come può esserlo da subito? E se fosse così, (r)esisterebbe l'amore?

Insomma, mi ricordo la mia lunga storia con Avvoltoio. All'inizio non lo conoscevo mica a fondo. All'inizio, si può dire, infatti, che ci scopavo e basta. Poi ho iniziato a vedere le belle cose che conteneva. E, dulcis in fundo, pure le brutte. E le orribili. E le detestabili. Quelle che ti fanno saltare i nervi. Per carità, nessuno dei suoi difetti poteva cancellare i suoi pregi: se una persona è una bella persona, tale rimane; i difetti possono solo renderti umano e, alle volte, più affascinante. Ma possono rovinare un amore? Se i difetti saltassero fuori fin dall'inizio, quei pregi avrebbero le stesse possibilità di stregarci, di farci cadere nel profondo baratro fiorito dell'amore?
E' inutile negarlo: no.

L'amore è l'inizio di una continua scoperta verso i difetti dell'altro. E della loro accettazione. Per questo, l'amore è rinuncia: infatti, si rinuncia a mandare a fare in culo l'altro.
E la fine dell'amore arriva quando i difetti sono troppi. O quando sono troppo gravi. O quando sono troppo pochi e "non è possibile che lui sia così perfetto, qui sotto c'è la fregatura". Insomma, ti si stappa il tubo del vaffa.
E la forza di continuare, invece, arriva quando ci rimettiamo la benda sugli occhi. Ormai ciò che non va l'abbiamo già visto, è vero, però lo abbiamo anche metabolizzato, abbiamo contato fino a 10, abbiamo respirato profondamente e non siamo esplosi: ci siamo detti che valeva la pena di continuare, nonostante tutto. Perchè l'amore è rinuncia... però le rinuncie sono pure del partner e, quando ci sono, spesso sono a nostro vantaggio.

E poi, alla fine, se cerchiamo un principe azzurro, assolutamente perfetto, c'è il rischio di mettere radici. E io, non so gli altri, ma non sono nato per fare il vegetale.
Molto meglio trovare un tipo non dico perfetto ma comunque decente, a posto, simpatico (o ricco) e, al momento giusto, cavare gli occhi a Cupido.

E così, Eros, senza troppe verità al suo cospetto, ha pure la forza di fare in modo che una ragazza ci provi con me. Cioè, dai, ME. Io. Mirabilmente gay che non ti dico.
Sì, per cose così... l'amore deve essere per forza cieco.

K.i.s.s. (Keep it simple, stupids)

11 commenti:

Enrico Siringo ha detto...

:'(

elettra ha detto...

Eh già, Cupido è cieco...e anche un po' stupido...
Cmq per inciso quando si ha un po' di tempo da perdere non c'è niente di più bello che andare in giro per commessi... E' un hobby che dovrei riprendere... :)

Anonimo ha detto...

Io penso che l'amore può finire se non c'è più rispetto..Ma non intendo quello superficiale,quello del "non ti tradisco","tu hai tuoi spazi",ecc...intendo dire il rispetto per ciò che ognuno di noi è nel profondo.Perchè molte persone oltre a diventare cieche durante un rapporto diventano estremamente egoiste e non si rendono conto che l'altro non si sta "annullando" perchè lo vuole, ma perchè è una nostra pretesa(molto volte prprio esplicita)!
Detto ciò penso che annullarsi non sia amore,ma brama di tenersi qualcuno accanto(oltre ogni limite,pure evidente), perchè se non c'è spazio per tutte e due nella storia,se non c'è "incastro"..ma dove si va???.....
.. concludo questo papiro, dicendoti che secondo me certe volte la ciavatta parte anche per alcuni che sono degli stronzi immani dall'esordio,anzi forse sono prorpio quelli che non si schiodano più dalle teste..
Masochismo,voglio di trovare del buono in tutto o amore per le sfide?Una risposta potrebbe essere che a molti non piacciono le cose facili,non c'è gusto no ;)...


L'anonimo firmato :)

Anonimo ha detto...

scusa, ma se, molto più banalmente, si informava per un suo amico gay magari da presentarti?

Anonimo ha detto...

Parole sante mio caro EterochefacompereEnry! :-P
Parole che però "spiegano" una parte dell'infinito... "L'amore è una continua scoperta verso i difetti degll'altro": è vero, ma per fortuna è una continua scoperta anche delle cose belle... e poi comunque è bello che i difetti, le piccole imperfezioni del mio AMORE le conosca solo io... anche questo rende un rapporto unico. Amore=condividere. Cose belle e meno piacevoli.

Quand'è che esci con la commessa???! ;-)

Luke

EnRy ha detto...

@Siringo
Perchè quella lacrimuccia? :(

@Elettra
Ahahahah!!! Andare in giro per "commessi", mica per "negozi" :D Che grande :D

@Anonimo Firmato
Sì sì c'hai ragione... l'annullamento di uno dei due è forse un altro dei modi capaci di far concludere una storia... Comunque a me gli stronzi non piacciono -.- Sarai bello finchè vuoi, ma se fai la caput mentulae, con me, hai perso parecchi punti -.-'''

@Anonimo non firmato
E chi lo sa... può essere... certo che allora poteva pure chiedermi il numero di telefono! Allorchè io avrei detto "Bella, non sai che granchio stai prendendo..." e lei mi avrebbe risposto "No, ma che hai capito? Ma sei scemo?!?!? Non è mica per me, è per mio cugino" e io avrei detto "Ah -.-'"

@Luke
Sì è vero: amore=condividere, non lo avevo considerato :) Però dai, scoprire le cose belle è troppo facile!!! Alla fine, quanto un amore è vero, lo si vede dal comportamento mantenuto di fronte ai difetti!!! :D

Baci a tutti

perso già di suo ha detto...

I difetti rimangono, non si cancellano e si fa fatica ad accettarli, ma finchè l'unico tuo pensiero è stare accanto alla persona che ami, non ci sono problemi!
Colgo l'occasione per lanciare un bacio al mio AMORE che ha scritto poche righe più su:-D

EnRy ha detto...

Eh no ragazzi! Dovevate dirmelo perchè così facevo la carrambata!!! Mi vestivo in smoking e annunciavo "Perso già di suo, il tuo ragazzo, dopo 34 anni, dall'Argentina... è quiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!" :D

perso già di suo ha detto...

:-)non c'è bisogno di carrambate, amo le cose discrete.
Cmq riguardo a "l'amore è cieco" io conosco bene una ragazza che da 4 anni è fidanzata con un ragazzo gay: lo sanno tutti, tranne lei che proprio non vuole vedere!

EnRy ha detto...

Perso, allora faremo una cosa discreta :) E comunque... povera ragazza! :D

SunOfYork ha detto...

sono solidale con la commessa, pur non essendo io una commessa. ogni volta che mi piace uno, stai certo che è gay, che fortunella :)

sun