sabato 22 agosto 2009

Why changing?



Orbene.
Ordunque.
Oplà.
Ollalà.

Io e OcchiVerdeDollaro ceniamo assieme. Lui c'ha il raffreddore, povero. E mi chiede se voglio fargli compagnia a cena. Ma certo che voglio, certo che sì.
E tra una chiacchiera e un'altra, tra un pezzo di sushi e un bicchiere di succo d'ananas, tra un "andiamo qui, andiamo di lì, il prossimo weekend su e l'altro giù"... spunta, nella chiacchierata, di nuovo lui. Il suo fottutissimo ex. Costui l'ha fatto soffrire come un cane. E il cane in questione ne è ancora innamorato.
Pensate a quello che di peggiore potrebbe fare il vostro uomo. Pensatelo amplificato di 10 volte. Pensate che ve lo ha fatto. E ora pensate che siete ancora innamorati. Incazzati ma innamorati. Vogliosi di vendetta e di dimenticarlo. Ma l'unica cosa che volete è ritornare con lui, fare un passettino indietro e dargli una seconda chance.
Chance che lui non vuole avere. Lui se ne frega. Lui è a posto. Lui fa finta che tutto si sia concluso per il meglio. Lui. Mica voi.

Ed è sempre così. Dalla notte dei tempi, quanto ci piacciono gli stronzi, a noi... I bravi ragazzi, del resto, non piacciono neanche a me. Insomma, chi è che non preferirebbe un astuto, cinico, vivace e un po' enigmatico ragazzo a uno che ha tutte le carte in regola per essere eletto Mister Quotidianità? Ovviamente, ci sono stronzi e stronzi: a me piacciono gli "stronzi-ma-con-classe", come OVD, appunto. A OVD, a quanto pare, invece piacciono gli "stronzi-di-merda-vigliacchi": il meglio del meglio, proprio. Ma perchè ci si deve fare del male così? Non basta che qualcuno ti ami e sia un simpatico impiegato di banca? No. Perchè? Perchè, in un mondo dove tutti si azzuffano l'un con l'altro, quelli che sono stronzi è meglio averli accanto. E, se ci fai sesso, è pure meglio. E' la legge del più forte, ragazzi. Che schifo.

E io glielo dico di lasciar perdere, che non ne vale la pena, che non ha senso pensare a un essere del genere, che può avere di meglio, che ci vorrà un po' di tempo ancora e blablabla potete immaginarvelo. Ma nei suoi occhi verdi c'era sempre quel velo di incazzatura malinconica. E io mi scioglievo per lui. Cavoli, che stupido che è stato il suo ex.

E poi mi sono reiscritto a 3 siti pollaio. Sì, lo so, non avrei dovuto. Sì, lo so, ho detto che il virtuale è una merda, che è meglio la realtà etc etc. E lo sostengo ancora! Chi dice di no!
Infatti, stavolta, mi sono iscritto in maniera totalmente diversa: non avevo nessuna intenzione di cuccare. Quel giorno non avevo niente da fare e così mi sono iscritto. Tutto qui. Profili spiritosissimi e foto spiritosissime. Niente frasi del tipo "Cerco amore ma per ora va bene il sesso" o foto con sguardi languidi e boccucce come per dire "Sono il tuo lolito".
E infatti... come sempre, uno fa le cose senza malizia ma poi la malizia ce la mettono gli altri. Nel giro di un'ora vengo sommerso di messaggi: chi mi offriva soldi per scopare, due coppie che volevano il terzo (tra l'altro due coppie DI BONI), chi si complimentava per il profilo spiritoso (una marea) e chi mi chiedeva di uscire (un'altra marea).
Quelli che mi chiedevano di uscire erano la maggior parte dei bonazzi. Non so come mai, ma sembrava che il cielo mi avesse mandato un angelo benevolo in terra apposta per me.
Bene, mi dico, facciamo le cose per bene: raccattiamo i numeri di telefono/contatti msn/contatti facebook dei bonazzi che mi hanno contattato e usciamo con qualcuno di loro.
E così feci.
Il primo con cui sono uscito è il classico palestrato occhio azzurro capello castano basso ma figo che piega. Ci incontriamo. Lui è insipido. Insipido molto. Bello eh, per carità. Pure simpatico. Ma mi parla di cose insipide. E parla poco. E ha questo atteggiamento da fratello maggiore che non mi va. Insomma, dopo un po' inizio a chiudermi. Non è aria. E probabilmente inizio a non piacergli. Ci lasciamo. OVD mi dirà che se l'era fatto. Ecco. Soffermiamoci un attimo.

Ah! Questo pazzo pazzo mondo gayo! Noi gay siamo tutti fratelli. Infatti, l'anello di congiunzione tra due gay lo si trova sempre: alla fin fine, a ben guardare, qualcuno che mi sono fatto sia io che te lo troviamo di sicuro! Ed ecco che faccio di nuovo la mia domanda preferita: perchè? Perchè non si può stare con le mani in mano per cinque minuti cinque? Perchè non si vuole approfondire la conoscenza almeno un po', prima di andare a letto? E sopratutto: perchè considerare tutto questo come qualcosa di negativo? Anzi, sai che c'è? Io NON lo considero in negativo: il sesso è un mezzo per socializzare. Punto. Basta con ipocrisie, perbenismi e cristianismi. Scopare fa bene. Il sesso non è un male. Farlo è ok. E se ti conosci da 4 minutes to save the world, beh... puoi farlo lo stesso. Certo, poi non venire a dirmi che ti manca l'amore, però. Sesso sì... ma vittimismo, quello mai.

Secondo con cui esco: va molto meglio. Lui è molto carino, musicista. Stiamo assieme un bel po', con lui provo il kebab per la prima volta (buono, mi piace). Unico problema: è fuori di testa. Allora, punto numero uno, il suo gatto ha il profilo su facebook (e qui, sarei stato autorizzato a salutarlo caramente e a cercare di dimenticare la serata in fiumi di vodka). Non finisce qui: è appassionato di Madonna. Ma mica come il sottoscritto... lui lo è in maniera ossessiva: sa a memoria le targhe delle auto della vecchiaccia e a casa sua ci sono foto di Madonna in versione "nature". E mi sa che è bisex. Eh. Il che non è poco nè rassicurante.
Per il resto, è il ragazzo perfetto. Carino, dolce ed educato.
No, non mi ha scopazzato, niente di niente. Infatti pensavo di non piacergli. Poi mi contatta su msn e mi dice "Le tue foto sul profilo sono diverse da come sei in realtà" e io gli rispondo "Beh sì... son piuttosto fotogenico... dal vivo non rendo, mi dispiace" e lui mi replica "No no, io intendevo il contrario: sei molto più carino dal vivo e già le foto sono molto belle". Ecco. Quindi è interessato a me.
Son contento? Sì. E no.

Sì e no??? Sì e no?!??!?!? Ma scusa: un ragazzo carino ti si fila (OK, è un po' fuori di testa ma ehi! Tu non sei mica normale, lo sai vero???) e tu dici che sei contento "sì e no"??? E allora facciamoci la magica domanda: PERCHE'??? Beh perchè... perchè neanche io so cosa voglio. Insomma, in questo ultimo periodo ho avuto un sacco di proposte. Di ogni genere. Dal sesso all'amicizia passando per le orgie. E molte le sto tenendo in sospeso. E qualcuna la accetterò. E manco so quali. E tutto questo mi spaventa: cosa succederà di me? Avrò duemila incontri di cui alcuni diventeranno cose squallide e altri bellissimi ricordi? E lo squallore a cui andrò incontro, come me lo toglierò di dosso, io, che sono così stiloso? E i bellissimi ricordi a cosa mi serviranno se non ci sarà un seguito? E se ci sarà un seguito cosa sarà? E quel che sarà mi decurterà parte di quello che già sono e ho? Ammettiamo che io faccia solo amicizia. L'amicizia richiede tempo. L'amicizia è uno sforzo ben più grande anche dell'amore. L'amicizia va mantenuta. Io ho tempo per questo? E se dedicherò il tempo che ci vuole a queste amicizie, non rovinerò le altre che già ho? Insomma: non è che, reiscrivendomi a 'sti siti-pollaio, ho fatto una cazzata? Chi troppo vuole, nulla stringe? L'erba-voglio non esiste neppure nel giardino del re? E io, cosa voglio? Voglio sesso, un'amicizia, un'amicizia condita da del gran sesso o una storia vera? Cosa voglio? Il troppo stroppia? Ed è nato prima l'uovo o la gallina? E perchè non ho fatto 6 al Superenalotto? Vabbè, questo non c'entra... E sopratutto: io sto rimanendo sempre me stesso? O sto cambiando? La mia più grande paura è questa: cambiare. Io non voglio perdermi. Non voglio perdermi in diecimila stronzate che tutti fanno/dicono/sono solo perchè la maggior parte dei gay la fa/dice/è. Voglio sempre rimanere così come sono: ad alta Deviazione Standard e anomalmente pheego. Non ho bisogno di omologazioni: e allora perchè ci sto andando incontro a braccia aperte? Qualcuno mi risponde? Perchè? Al diavolo.

Torno a casetta, dai miei. Mare, sole... e tanto studio.
MirandaPriestly mi contatta in msn. Mi dice che "gli piaccio". Io gli dico "guarda, non ho proprio la testa per una relazione seria, in questo momento" e avrei voluto aggiungere "relazione seria CON TE" e lui mi dice "Sì, non fa nulla... vorrà dire che faremo sesso qualche volta, sporadicamente... mi piace il sesso con te".
Realizzo una cosa. Una cosa che abbassa di un pochino la mia alta Deviazione Standard ma non eccessivamente: ho uno scopamico. Devo trovare un escamotage per impedire che questo imprevisto rovini la mia DS. Allora: diciamo che il mio scopamico, in realtà, è un... un... uno sconosciuto! Ecco: del resto è così. Chi lo conosce? A malapena ci siamo visti! Ok, ci rivedremo: del resto son stato bene con lui, tra le lenzuola. Però è comunque uno sconosciuto. Ecco sì. Io non ho uno scopamico. Io faccio sesso con uno sconosciuto.
Mizzega: fa così B-movie americano.
Adoro.

Sì ma... fermiamoci un attimo ancora. Perchè devo ri-scoparci? E gli altri? E il musicista? Sono comunque interessato a rivedere il musicista. E chissà, magari pure a scoparci. E sono interessato pure a vedere altri 4 o 5 tra i ragazzi che mi hanno contattato. E chissà, magari a scopare pure con loro. E sono pure interessato a riandare in discoteca e a limonare con almeno un altro paio di ragazzi carini. E chissà, magari uscirci e fare sesso pure con loro. E allora... perchè? E se qualcuno di loro mi si affeziona? Perchè dovrei fare la zoccola? Perchè dovrei far soffrire qualcuno? Io di mia natura non faccio soffrire: perchè devo cambiare? Perchè? Ma poi: starò davvero cambiando? O è solo sesso? Il sesso è un cambiamento? O è solo l'ennesima affermazione di quello che già siamo in quell'istante? Forse, il sesso è la prova finale che il cambiamento è già avvenuto, la tua firma incontrovertibile sul documento del "Io sto svoltando". O forse è il contrario di questo. E forse è entrambe le cose perchè, in realtà, il sesso non cambia mai ma ciò che cambia è tutto il contorno. E cambiare la scenografia, a volte, può salvare una pessima trama. O demolire un ottimo intreccio. E quindi mi ridomando: sto cambiando? E se sì, non starò facendo una cazzata? Non è che rovino il sesso? E se invece lo miglioro? Ma poi, voglio solo sesso? E perchè?

Oh, dannazione. Troppe domande, stavolta. Ma perchè?
Vabbè: stavolta è meglio cambiare, va'.

K.I.S.S. (Keep It Simple, Stupids)

lunedì 10 agosto 2009

I'm not the only boy in the world with a high Standard Deviation. Absolutely, I'm not.



Scendo dalla nonna e dal papi e dalla mami, per due giorni. Arriva pure DivoTv. Io e DivoTv andiamo al mare. E ok, qui non fa una piega. Se non che...
1) Un giorno, dopo il mare, mi porta a fare l'aperitivo in un locale dove c'erano le selezioni nazionali per il concorso di Miss Maglietta Bagnata. Io: basito, inorridito, agonizzante, incredulo che potesse esistere un simile concorso al di fuori delle barzellette da osteria.
2) Il secondo giorno di mare, mentre mi leggo Harry Potter, noto che un biondo abbronzato alto col fisico da nuotatore e speedo minimalista mi fissa ripetutamente. E continua a fissarmi anche quando prende a fare una passeggiata in spiaggia e si allontana: si allontana e si gira e mi guarda e io lo guardo e noi ci guardiamo. E allora non voglio lasciarmelo sfuggire: prendo un pezzo di carta, ci scrivo il mio numero di cellulare e aspetto che lui ritorni per lanciarglielo. Risultato: lui non torna e DivoTv decide che è ora di andare a casa.
Almeno sono bello abbronzato, va'.

I due giorni seguenti li passo a Roma, da DivoTv. E' riuscito a chiedermi se ho la fidanzata. Ah... perchè non ho avuto una sorella? Ora, facciamo qualche considerazione su Roma. E su Milano.

  1. Roma è splendida...
  2. ...ma Milano è Milano.
  3. A Roma ci sono più turisti che a Milano
  4. A Roma ci sono più turisti boni che a Milano
  5. A Roma è difficile riconoscere i gay: sono tutti così maschili...
  6. ... mentre a Milano, solitamente, un gay lo riconosceresti anche se un piccione ti avesse appena beccato su entrambi gli occhi.
  7. A Roma i biondi sono più boni dei biondi di Milano (non l'avrei mai detto)...
  8. ...ma mi farei anche i mori bonazzi romani
  9. I negozi di Roma sono meno belli di quelli di Milano
  10. Girare in vespa per Roma è bello...
  11. ... ma la stessa cosa in giro per Milano è da poveracci: devi avere almeno la Lamborghini.
In questo periodo OcchiVerdeDollaro non l'ho cacato proprio: non voglio certamente fare la figura del cagnolino pulcioso e sottomesso. E infatti, sull'Eurostar di ritorno per casa... arriva un suo messaggino: mi chiede come sto, la sua vacanza a Mikonos (dove ne ha fatte di mille colori, 'sto porco) stava per finire ed era dispiaciuto, era stato lasciato dal suo abbordaggio del Borgo (oh poverino!!! Come mi dispiace!!! [Traduzione: evvai!!!]) e mi chiedeva se quel weekend fossi lì nella nostra ridente città.
Bene, almeno ora so che ci tiene a vedermi... per un motivo o per l'altro, non voglio sapere quale.

Il weekend arriva e io e OVD andiamo a fare shopping. Aveva bisogno di una camicia. Io di niente. Lui esce dal centro commerciale a mani vuote. Io carico di magliettine nuove. Lui mi ha odiato, per questo. Io l'ho amato sempre di più.
Il giorno dopo è il suo compleanno. Vado a prendergli un pensierino, un profumo per cui stava sbavando al centro commerciale. Lo vado a comprare a Milano. Prima di partire, mi contatta un figo che ho tra gli amici di facebook . Dice che potremmo vederci per cinque minuti, oggi, giusto per conoscerci. Gli dico l'orario di arrivo del mio treno. Dice che viene a prendermi in stazione e restiamo un po' assieme.
Durante il viaggio d'andata, come compagni di vagone, ho 4 lesbicone ultramaschie che ho ammirato un casino per la loro mascolinità e la loro sapienza in fatto di motori e tecnologia. E a fianco c'avevo un ragazzo molto carino, la classica bellezza mediterranea: alto, occhi neri e capelli castani, ben vestito, sul finire del suo secondo ventennio di vita. Il gayradar mi suona. Lui risponde al telefono: ha la voce di Pollon Combinaguai. Ecco, il gayradar esplode e la mia libido sparisce completamente. Il fatto è che dopo si è messo a provarci con me (ma perchè fisso così tanto un ragazzo?!?!?). Ma non facciamo in tempo a scambiarci il numero di telefono: il treno è arrivato. Dobbiamo salutarci. Oh, come mi dispiace. Ciao ciao. Cercami quando ti saranno venuti dei polipi alle corde vocali.
Arrivo in stazione. Ed ecco il figo. Mi sbagliavo. Non è figo: è di più. E' una macchina da sesso in carne ed ossa. E' uno di quelli che provocano nel mio corpo la sintesi di tremila ormoni diversi. Come descriverlo... allora: capelli, tanti, castani scuri, portati mezzo spettinati; occhi neri, dall'aspetto cattivo, penetrante; barbetta incolta, castano-rossiccia; musetto imbronciato; lineamenti notevolmente somiglianti a quelli di Heath Ledger (e qui, direi che ho detto tutto!!!); altino, bella corporatura. Insomma bono. Niente nickname per lui: non so se ci rivedremo. Se ci rivedremo una seconda volta glielo dò (se il nick o qualcos'altro, è ancora da vedersi), altrimenti col cavolo che spreco la mia fantasia. Comunque era anche abbastanza simpatico. Prendo 'sto cavolo di profumo, schivo altri due pretendenti che mi approcciano (ma che c'era ieri a Milano? La festa della trombata?) e torno a casa.
Vado a casa di OVD con una scusa del tipo "mi sa che ho dimenticato il portafogli nella tua auto, ieri sera". Lui mi apre ed è al telefono, in mutande. Ragazzi, è il caso di dirlo: WHAT A BULGE!!! Se ci appendi uno straccio in punta, lo puoi usare come Mocio Vileda!!!
Comunque, lui c'è cascato in pieno, nella mia trappola: non sospetta di niente, mentre è distratto gli nascondo il pacchetto (non QUEL pacchetto ma quello del regalo) e... sorpresa! E lui si scioglie e mi abbraccia. Che morbido, il suo abbraccio. Ti prego, non lasciarmi. Mi racconta delle sue porcate di Mikonos (ecco, fai che lasciarmi, ora, eccheccazzo), mi racconta che è ancora cotto del suo ex storico.

Ecco, soffermiamoci su questo punto. Siamo innamorati e scopiamo con altri. Mi ci metto anche io, eh. Ma perchè? Razionalmente, si dovrebbe fare il contrario: impegnarsi fino in fondo, anima e core, a chi è rivolto il tuo amore. Ma, altrettanto razionalmente, non si può perdere la salute attorno a qualcuno che non ti si fila/è troppo timido/vattelappesca. E quindi, stavolta irrazionalmente, ci si mette in mostra con qualcun altro, molti altri. Irrazionalmente: tanto non si dimentica chi ami. Irrazionalmente: non puoi trovare un altro da amare così in un botto. Però uno ci spera, qualcuno ci riesce, tutti hanno il diritto di provarci, non tutti hanno il coraggio di farlo, nessuno ha il desiderio di impazzire per amore.
La medicina all'amore non corrisposto: il divertimento. Sarà vero? Non lo so... ma è tutto così ad alta Deviazione Standard. Ergo: anche OVD è ad alta Deviazione Standard.


Bene, lui mi chiede se quella sera voglio andare al Borgo. Perchè no, gli dico.
Ci vado in treno insieme a Lexiferus (non c'ha provato, stavolta... deve essersi accorto che non c'è storia), alla stazione ci raccatta in auto DormiSvegliaProfessionale, andiamo e arriviamo. Lexiferus si spazzola una marea di roba dal buffet e infatti ero indeciso se classificarlo tra i tornado forza 10 o le pompe idrovore... quasi imbarazzante, per me che sono così composto e bontòn-(semi)addicted!!! Iniziano le danze e mettono "Celebration" della vecchia e cara Maddàna. Io non resisto e preeeeeeeego Lexiferus e DormiSvegliaProfessionale di venire subito a ballare con me alla sala commerciale!!! E andiamo a dare libertà alla nostra voglia di ballare.
Arriva il bellissimo OVD. Cazzarola, bello come il sole, vestito in stile "Montecarlo summer night".
Lo prendiamo all'ingresso e riandiamo tutti assieme felicemente alla sala commerciale (hanno messo su gli Alcazar: e che, non vogliamo ballarli, quelli?!?!?).
E ballando ballando, sento qualcosa che mi preme da dietro. Io mi volto e mi vedo 'sto tipo troppo fico con una magliettina a righe che neanche un marinaretto frocio. Ma lui mica si sposta dal mio didietro: beh è un ragazzo intelligente... nessuno gli ha chiesto di spostarsi! E balliamo.

IoPensante: Ma quanto è carino, 'sto tipo... non dirmi che l'ho rimorchiato per davvero!!!
Lui: [balla dietro di me]
IoPensante: Uhuhuhuh!!! finalmente la ruota della fortuna gira anche per me!!!
Lui: [balla dietro di me e mi mette le mani sull'addome]
IoPensante: Hihihihihi! No, dai ma non ci credo!!! Ci prova per davvero!!! Alleluja, alleluja!!!
Lui: [balla ancora dietro di me con le mani ancora sul mio addome]
IoPensante: Sì ma quando cacchio è che scatta il bacio? Santo cielo come è lento, 'sto qui... tanto carino quanto bradipo!!! E baciami, imbranato! Non aspetterai che lo faccia io, vero?!?!?!?
Lui: Blablablablablabla il mio amico!!!
Io: Ehm, scusa non ho capito? Me lo ripeti???
Lui: Blablablablabla il mio amico!!! [e mi indica il suo amico]
Io: Ah... cof cof... eh sì eh... eh certo! Ok!
IoPensante: Ma perchè 'sta canzone la mettono a tutto volume che tanto fa cagare?!?!? E mò chi l'ha capito che mi ha detto!!!
Lui: [Si allontana e va dal suo amico, a due passi dietro di noi]
Io: [Sorrido, a lui e al suo amico]
Loro: [Mi sorridono]

Non ci dormo la notte, pensando a quello che ha detto 'sto tipo! Voleva fare una cosa a 3 col suo amico? Voleva solo raggiungere il suo amico e nel frattempo si è sdrusciato su di me perchè gli prudeva una coscia? Voleva presentarmi al suo amico e quindi ha ritenuto opportuno controllare che io vada bene? Risposta: massìcchissenefrega ^_^

Andiamo un po' più sotto il palco (uh, che carini i cubisti). Intanto, OVD ha ricevuto un 2 di picche da un tizio. Insomma, ma che cavolo guarda gli altri? Guardi me! Ero lì! Bello bellissimo bello che sono per farmi notare solo da lui!!! Occhio, OVD, o mi prendi o lo farà qualcun altro!!! Lo farà qualcun altro!!! Lo farà qualc... troppo tardi. Sento una mano che mi accarezza il capoccino. Mi volto. Ed eccomi faccia a faccia con la classica bellezza siciliana: occhi e capelli neri, carino, un po' più alto di me. E iniziamo a ballare assieme, mentre OVD mi fa l'occhiolino come per darmi la sua benedizione. Parliamo un po', di dove sei, che fai nella vita, ah sei capotreno ma dai, io universitario, abiti a Milano, ah ma che bello, allora abitiamo vicini, quanti anni hai, io 25 e tu, io 24... inizia il kissing. E mi ci voleva proprio. Per tre ragioni:
  • Ancora non ho scordato quei baci a cozza trapanatrice di MirandaPriestley;
  • ma quanto era carino, questo ragazzo?!?!?;
  • se aspetto OVD, metto radici e mi viene la verginità da ritorno.
A un certo punto, il capotreno mi dice che va a prendersi qualcosa da bere. Ok, io lo aspetto lì, gli dico. OVD mi dice che DormiSvegliaProfessionale e Lexiferus vanno via e dobbiamo andare a salutarli. Perfetto: so già che non lo ribecco più, al mio omino. E così è stato. Mi rassegno alla mia sfiga e vado a salutare i due insieme a OVD. Ci fermiamo un po' a parlare, non sono soli, ci sono altri ragazzi (ma come è che hanno solo amici carini?!?!?). Ed ecco che arriva lui, un amico di DormiSvegliaProfessionale. L'avevo già conosciuto quando eravamo appena arrivati perchè lui e Do... oh ma che palle!!! E' troppo lungo da scrivere!!! Acronimo, forza, diamo di acronimo a tutto gas!!! Dicevo: lui e DSP si erano incontrati prima e quindi ci ha presentato. Io ero rimasto noooootevolmente colpito da costui per i seguenti motivi:
  1. E' identico a Pavel Novotny. Ma non identico un po'. Identico proprio;
  2. E' alto due metri (che ci fa sempre un gran piacere);
  3. Sono io ERGO non posso che farmi colpire da uno così.
Dicevo, arriva anche lui nella combriccola chiacchierante. E come me ne accorgo che era arrivato qualcun altro? Me ne accorgo perchè sento qualcosa che mi palpa il culo. Ma mica una palpata del tipo "Ma sì, glielo sfioro così vedo che reazione ha". No no: una bella palpata a piena mano del tipo "Ho già deciso che ci devi stare" (e vorrei sapere come ha fatto a capirlo!!! Ma allora il binomio "bello e stupido" è una cazzata pazzesca!!! Beh, del resto io sono bellissimo e intelligentissimo... dovrei avere più fiducia nei miei pari... dovrei essere meno pessimista e fatalista... ma non divaghiamo... vabbè sto scrivendo tutto tra parentesi, le parentesi son fatte apposta per divagare... se non divago qui, quando divago? Vabbè mò basta divagare). A quel punto, onestamente, mettetevi nei miei panni: il sosia del vostro pornoattore preferito vi ha appena palpeggiato e si mette a parlare amabilmente al vostro fianco. Ma che dovete fare? Anzi: che faccio? Ovvio: gli metto un braccio attorno alle spalle. Poi mi rendo conto che io sono 35 centimetri più in basso di lui e allora, non trovando scale/scalette/sedie/seggioloni nelle immediate vicinanze, ripiego mettendogli un braccio attorno alla vita. E che ripiego! E che vita!!! E come mi ha ricambiato l'abbraccio!!! Tempo due minuti e già ci baciavamo, OVVIO. E non mi sento una porking person: occasioni così ti capitano veramente di rado!!! E insomma, finisco di salutare Lexiferus e DSP e riprendo a scambiarmi tenerezze con il bel sosia di Pavel. Lui voleva scambiare anche altro, considerato che ho fatto quasi fatica a tenergli a bada le manine... ma alla fine non è andato oltre... altrimenti lo picchiavo eh! E poi io sono di classe (in certi momenti ben selezionati) e in pubblico mantengo un gran decoro. E poi diciamocelo: noi "piccoletti che mordono" siamo i migliori. E i più sexy. Punto.
A un certo punto mi dice che deve andare in bagno. Aridaje... come mai ho questa sensazione di deja-vù??? Vabbè, gli dico che lo aspetto lì... deja-vù deja-vù deja-vù. E mi metto a parlare un po' con OVD che è rimasto lì con un altro suo amico (oh, che begli occhi, anche il suo amico... azzurri azzurri azzurri!).
Piove. Cogliendo il lato positivo della cosa, potrei dire che ha piovuto quando ormai la discoteca sarebbe rimasta aperta solo per un'altra oretta. Ma non posso fare a meno di notare il lato PESSIMAMENTE negativo della cosa: piove ERGO tutti scappano sotto i gazebo (tranne qualche rincoglionito che vuole la bronchite a tutti i costi e si mette a ballare sotto la pioggia senza maglietta) ERGO addio possibilità di ritrovare il ragazzone bonazzo. E infatti...
Insomma, tutti lì stipati sotto i gazebo. OVD soffre di attacchi d'ansia: deve assolutamente andare via. Chiede al suo amico se può riaccompagnarmi lui. Io non capisco bene il perchè (ah vabbè, non l'ho detto ma lo davo per scontato: ormai il dio Bacco mi aveva rapito da tempo, quella sera... altrimenti sarei stato disinibito la metà... la prossima volta provo a prendere solo RedBull... voglio vedere se rimorchio lo stesso), comunque lui stava proprio male, gli chiedo se vuole che venga via con lui ma lui insiste perchè rimanga con il suo amico dagli occhi azzurri azzurri azzurri. Mh. Non capisco davvero... Comunque, lui parte di corsa sotto la pioggia verso l'auto. Io rimango lì col suo amico dagli occhi azzurri azzurri azzurri. Nessun sosia di Pavel Novotny ritorna dove sarebbe dovuto ritornare. Il suo amico dagli occhi azzurri azzurri azzurri mi prende per la vita. Ok, stiamo pure abbracciati: tanto non lo bacio. E devo dire che i miei "tanto non" sono la cosa più falsa del mondo, però ci ha messo venti minuti per farmi cedere.
Mi merito il titolo di Professional Kisser. Del resto è la cosa che mi piace fare di più, nel mondo dell'aMMore. Dono baci a chi li vuole (requisiti: bella presenza o tanta simpatia). Andiamo via ma, appena saliti in macchina, mi chiama OVD: dice che è ancora al parcheggio e, se non siamo già partiti, mi può portare riaccompagnare lui. Per il suo amico dagli occhi azzurri azzurri azzurri non ci sono problemi. Lo saluto e salgo sull'auto di OVD.

Che carino: ha cambiato idea nel giro di poco. Non ce l'ha fatta ad abbandonarmi. E' proprio ad alta Deviazione Standard. Lo adoro ancora di più. Se solo fosse reciproca, la cosa... Lo so che coi fatti non gli ho certo dimostrato che mi piace, quella sera... ma non esistono solo i fatti esterni. Ci sono anche i fatti interni, gli avvenimenti che hanno per protagonisti i sentimenti, gli sconvoglimenti dell'animo. E, per quanto riguarda i fatti interni che riguardano me e lui, non c'è stato nessun sconvoglimento, nessun avvenimento: è tutto sempre uguale. Cioè sono ancora cotto di lui.

Facciamo il viaggio di ritorno, ridendo e scherzando sul fatto che lui è rimasto a becco asciutto al contrario di me... mi stupisco io stesso: non ho certo un atteggiamento di chi ci sta provando.

Siamo amici e tutto qui. E me ne compiaccio, sia chiaro. Ma non so come sbloccare il tutto. Eppure ne ho baciati tre diversi, poco tempo prima. Ma lui è lui, non è gli altri, non ci si può comportare come con gli altri.

Mi fa vedere una villa con parco e piscina annessi, di proprietà della sua famiglia, in un paesino in cui passiamo (mò basta, con tutta 'sta ricchezza, e che palle!!!), parlando parlando riviene fuori il fatto che è innamorato cotto ancora del suo ex (fammi scendere e investimi a 200 all'ora: soffro di meno)... gli dico qualcosa per consolarlo e, ovviamente, di lasciar perdere. Ti ha scaricato. Punto. Non si è comportato bene proprio per un cazzo. Punto. Ama me, diamine. Me.

Mi riaccompagna a casa. Mi lascia lì, con qualche altra risatina. Un bacio. Ciao.

E più si ama qualcuno, più si prendono strade che potrebbero allontanarci da lui. Magari non subito. Magari non sempre. Però spesso lo si fa. Paura? Strategie? Stupidaggini? Necessità? Amo te ma vado con lui. Bacio lui per non andare fuori di testa per te. Esco con lui per far ingelosire te. Mi piaci tu ma scelgo l'opposto: ecco cosa è l'alta Deviazione Standard. E io e OVD, la impersonifichiamo.

Ciao.