martedì 9 febbraio 2010

Somebody's Happiness


Making a lot of noise up there,
Throw your hand up in the air...
So happy, yeah! So, so happy, yeah!





Beh, che dire.
Vediamo un po'.
Iniziamo con le cose rassicuranti. Tipo la tonsillite. La terza. Lei c'è sempre. Mia fedele compagna. Come Lessie. Tanto che l'otorino ha detto che me le inforchetta e me le strappa via non appena finisco le medicine.

Poi la tesi. Il prof dapprima rompe i coglioni, dicendo che non ci sono argomenti. Allorchè io penso "Eh no eh!?!?!??! COL CAZZO che non ci sono argomenti! Ma possibile che nessuno ha mai argomenti per la tesi da dare a me?!?!??! E poi perchè allora mi ha detto mesi fa che non c'erano problemi?!??!?!" Ma il prof è uno di quei burloni che rompono i coglioni a priori. In realtà non ci crede nemmeno lui, a quello che dice per marinarteli in padella. E, cinque minuti dopo che mi ha detto che argomenti non ce ne sono e avermi fatto l'anti-apologia della medicina legale e cercato di scoraggiarmi in tutti i modi a intraprendere questa strada, mi propone due argomenti di tesi. E meno male che di argomenti non ce n'erano. Me ne ha cagato fuori due in cinque minuti. Non c'erano argomenti. Mh. Non ce n'erano. E sono stato pure affibbiato al direttore della scuola di specializzazione. Amo il prof.

E non ci posso credere! Ho la tesi! Cioè, la tesi. E' un passo importante eh? Vabbè, è del tutto inutile fare una tesi, questo è vero. Non ti serve a niente. Però è ciò che sancisce che tu stai finendo. Che sei diventato un ometto. Che il tuo prof si fida di te. E che, se osi fargli fare una figura di merda alla laurea, ti incula a pressione. E' ora di crescere, è ora di progredire, è ora di fare l'avanti-tutta e non guardare più indietro.
E' ora che arrivino i casini!


E poi ho incontrato LittleBeef. Ha molte cose in comune con TheGentleMan: sono entrambi laureati nella stessa cosa, sono entrambi lavoratori, sono entrambi carini. La cosa in comune con OcchiVerdeDollaro è che pure LittleBeef è schifosamente vomitosamente luridamente ricco. La cosa che lo differenzia dagli altri è che fa lo sbruffoncello senza crederci troppo. E che ha un bel fisicazzo.
E così, andiamo a bere qualcosa e a chiacchierare. E ci facciamo un sacco di risate! Sarà l'effetto dell'alcool? Inizio a sentirmi molto a mio agio! Sarà che lui mi ci ha davvero messo a mio agio? Sarà un misto delle due cose! Mi dà un passaggio in macchina fino a casa. Neanche gli chiedo di salire: era ovvio che volesse salire. Beviamo qualcosa (tanto non ero abbastanza alcolizzato), altre quattro chiacchiere.
Un altro centimetro in meno tra me e lui.
Mi prende e mi bacia.
E fu quella notte che ho scoperto cosa fosse il sesso animale. Una specie di fiume in piena che distrugge una diga, una liberazione, una voglia affamata di vita e di allegria. Niente pensieri, soltanto io e te e il nostro divertimento.
E tutto questo per dire che lui è un porco. E io con un vero "sessualmente porco" non ci ero ancora mai stato. E felice di esserci stato.
E il giorno dopo, sono tornato a pensare.

Ok, mi voglio divertire. E' evidente che non sono ancora pronto per una relazione. Né con TheGentleMan, né con nessun altro. Però fin quando vorrò divertirmi?
Tutti dicono che il periodo della spensieratezza è il mio: ho l'età, posso farlo, se non lo faccio ora non lo faccio più e blablablablablablabla. Ma in realtà, questo, non dovrebbe essere anche il periodo in cui si costruiscono solide basi per qualcosa, anche sentimentalmente parlando?
E come faccio a divertirmi se devo costruire solide basi sentimentali?
Il divertimento è fatto di sabbia bagnata con acqua di mare, le solide basi sentimentali sono di cemento armato: se metto giù le seconde, queste schiaccerebbero le prime. E non posso certo piazzare la sabbia bagnata sopra le basi di cemento; anzi, posso ma non voglio: se ho dei sentimenti forti non posso insabbiarli.
E' tutto un casino. Forse, in realtà, il periodo del divertimento non è un periodo così lungo come si crede. E' una piccola parentesi della tua vita che ok, va bene, te la prendi, fai come ti pare, salti di letto in letto, ridi, scherzi, giochi, ti diverti e nessuno si fa male. Ma non lo fai durare tanto: hai bisogno di rinforzarti e hai bisogno di trovare qualcuno veramente. E se dura tanto, poi, diventi una puttanella esagerata. Oppure diventeresti vecchio e ridicolo.
E allora, quanto dura questo periodo del divertimento? Quando smettere col divertimento? E se chi mi piace davvero passasse nella mia vita proprio quando sono ancora in fase divertimento?
Aspettare?
Non rinunciare?
Sperare?
Frenarsi?
Schiantarsi?
Soffrire?
Stare bene? 

Stare bene DAVVERO?
Ma poi, io, siamo sicuri che mi stia divertendo?
Siamo sicuri che, in realtà, non ho ancora iniziato a divertirmi?


E dopo due giorni, vado da TheGentleMan. Pizza, cinema con amici e poi a nanna a casa sua. C'era anche il suo coinquilino. E uno dei due ragazzi con chi sta abitualmente scop...ehm... uscendo. E mi ha stupito come siano silenziosi nel fare l'amore. Cioè, io e TheGentleMan e LittleBeef siamo rumorosi come un branco di manguste attaccate da dei licaoni mentre loro sono insonorizzati come i battiti d'ala delle farfalle.

Era la prima volta che stavo di nuovo un ragazzo dopo essere stato pure con un altro. E' stata una sensazione strana... non so dire bene... non unsa sensazione brutta, non mi sentivo assolutamente sporco, una puttana o quant'altro... però è stato come se avessi in qualche modo " buttato via un giorno", ecco. Forse perchè non potevo dire a TheGentleMan che ho visto anche un altro ragazzo e, quindi, un minimo della nostra complicità è andata in fumo.
E allora mi chiedo: per essere felici, è davvero importante più chi ci sta a fianco o noi stessi?
Siamo noi gli artefici della nostra felicità o è qualcosa che ci viene regalata dall'altro?
Quello che sto facendo io è un continuo ricercare la mia felicità (o allontanarmi dalla mia felicità? o allontanarmi e riavvicinarmi di continuo?) perchè solo io posso imbustarla e spedirla al mio indirizzo oppure dovrei smettere di essere così ermeneuticamente egoistico e far entrare qualcosa degli altri dentro me e, quindi, FERMARMI con uno di questi ragazzi?
Ma esisterà la felicità?
Ma esisterà PER ME la felicità?


OcchiVerdeDollaro
: non c'ho neanche pensato. Contatti: zero. Mi ha lasciato un messaggino sulla bacheca di FaceBook. Credo lo contatterò per la tesi. Potrebbe essermi utile.

Non è che mi sono stancato di lui, però credo che se lui si sia stancato di me allora è giusto che io sia stanco che lui sia stanco di avermi vicino.
Non lo assillerò più. Figuriamoci.
Per la mia strada, ecco. Una buona volta.
E se mi ricercherà, sarà bello reincontrarsi e sentirmi pari a lui. Senza gioghi che mi tengono per il collo.


Perchè non sarà il tempo di essere felici, non sarà il tempo di cercare la mia felicità e non sarà neanche il tempo di farmela portare da qualcun altro... ma, santo cielo! Devo fare una tesi: è arrivato almeno il momento di diventare qualcuno.


K.I.S.S. (Keep It Simple, Stupids).

9 commenti:

Pegasus ha detto...

Oddio tesoro riesci a farti più pippe mentali di me rendiamoci conto!...ahahah!..comunque secondo me bisogna sfatare questi luoghi comuni del cavolo..devi fare quello che ti senti, divertiti se ti và di divertirti, non farlo perchè dev'essere il "periodo del divertimento", fallo perchè ti và! e se sentirai qualcosa di più forte per qualcun'altro le cose verranno da sè e non ti andrà più di sfarfallare ma ti impegnerai in una relazione seria..non ti fare tutte queste domande, non fare come me fidati XD

Phatalìo Ghei. ha detto...

Ommioddìo, che bello sapere che c'è ancora qualcuno, a pochi giorni da San Valentino, in questo Pianeta, che pensa a divertirsi e (soprattutto) lo fa!
Continua così: have fun ;)
Il divertimento, se sarà il momento, finirà. Per ora dacci dentro u.ù

Congratulescions e buona fortuna per la Tesi (anche se non ne avrai bisogno, lo so ;D).

Anticamera M/M ha detto...

Sì sì c'è da festeggiare!

MAccheCavolo quanti problemi ti fai?
Fai bene a fare quello che ti senti,poi sembri in fase di guarigione dalla sindrome OVD e ti dai alla fornicazione porcellosa... sono proprio contento per te e un po' invidioso :)!

Uffa la tesi...troppo distante non ci voglio pensare.

Anonimo ha detto...

bravissimo per la tesi e bravissimo per la linea che hai deciso tenere con OVD (ma ce la farai? cmq tieni duro e se non ci riesci fatti pure aiutare da littlebeef).
per il resto mi piace tanto quello che pensi e tutte le considerazioni che fai ma... lascia perdere, vivi come ti senti, obbligarsi ad avere una relazione stabile e matura non sarebbe meno dannoso del ricercare il solo divertimento.
non puoi programmare la felicità, le regole della logica non si applicano alle emozioni per quanto il cercare di trovarci un senso possa essere appagante per l'ego.
quello che onestamente mi sento di consigliarti è: continua così!

buona fortuna

-accumbens-

LillieC. ha detto...

W la tesi!
Almeno una cosa tua e solo tua di cui poter gioire!
Baci!
Lillie.

Anonimo ha detto...

..Se non si può far rumore è un conto,allora li escono i peggio espedienti possibili..uno dei migliori è mordere(o te stesso,ma meglio il partner auahau).. Ma se si può far rumore.. FATELO RAGAZZI!!!Con il sonore è meglio o senò metteteve i sottotitoli porca vacca :):):)
Futuro dottore in procinto di tesi, forse le sensazioni che stai avendo sono un campanellino.. un campanellino che forse vuole dirti che hai bisogno di qualcosa di più!
Alla fine non c'è un'età per divertirsi,nè un periodo della vita(tranne quanto te sposii,oh se te sposi lo devi fa seriamente,seno che se lotta a fa per sposasse),però quando ci si accorge che dopo le svariate "attività ludiche" ci resta ben poco,allora è da cambia' aria... qualcosa di più costruttivo e stimolante che non duri lo spazio di un attimo..ne vale la pene..ehm la pena aUahaUM,si fa per sdrammatizzare :)..

Anonimo Firmato

Gayburg ha detto...

La tesi? Che bello! Che bello!
In culo alla balena :-)

findarto ha detto...

gesù la tesi...cioè meglio che non ci penso altrimenti mi deprimo

e comunque littlebeef ci piace sempre di più

BimboSottaceto ha detto...

@Tutti

<3