mercoledì 14 aprile 2010

Neverending Story (Doubt's my second name)


Experience has made me rich
and now they're after me!!!
'Cause every body's living
in a material world...





Vi ricordate di quel ragazzo mezzo austriaco, un quarto italiano e un quarto bono? Ecco, diamogli un nome: PsychoBoy.
Allora, io e lui siamo usi farci delle belle chattate su skype in cui parliamo di trashate, con grande concordanza di gusti (cioè: siamo pessimi entrambi ma per questo favolosi).
E RIdecidiamo di vederci (RIdecidiamo: E DUE VOLTE, ormai).
Una cosa easy-going, eh. Niente di serio. Nessuno vuole avere una storia: lui ha per la testa un altro ragazzo (etero, tra l'altro... ma si può? Sì, si può) e io già mi vedo con TheGentleMan da mesi quindi sono un po' confu...


PsychoBoy: Cosa?
Io: Cosa cosa?
PsychoBoy: Cosa hai detto?
Io: Che lo vedo da mesi e quindi sono un po' con...
PsychoBoy: Da mesi?!?!?
Io: Caro, hai mai pensato all'Amplifon?
PyschoBoy: Ma scusa... e me lo dici adesso???
Io: Ma fanno pure la pubblicità alla televisione! Con quel vecchio che pensa di vivere sott'acqua! Pensavo ne fossi già a conoscenza dell'esistenza!!!
PsychoBoy: Intendevo dire che esci da mesi con un ragazzo! Potevi dirmelo fin dall'inizio!
Io: Ma che problema c'è? Nessuno di noi due vuole storie, no? Io non sono mica fidanzato...
PsychoBoy: Tutto questo mi dà molto fastidio...
Io: Io sono per caso infastidito dal fatto che c'hai per il cervello quel ragazzo etero e che l'altra sera ti sei fatto il fattorino della pizza? Non direi.

PsychoBoy: E' una cosa diversa: tu hai un rapporto continuativo con questa persona. Fidanzati o no, tu hai una storia.


E se avesse ragione? Io ho una storia. Pure OcchiVerdeDollaro me lo dice.
E se avessero ragione? E se non fosse così importante l'ufficializzazione della cosa, il dirsi "Ok, stiamo assieme" quanto piuttosto il comportarsi come se lo fossimo?
Io ho davvero una storia? E poi, cosa è che fa, di una relazione, una storia?

COSA E' una storia? uscite serali? Scopate passionali? Ridere e scherzare? Uscire & Scopare & Ridere? Perchè, se così fosse, allora io potrei avere una storia. Ma non sarà per caso anche conoscersi l'un con l'altro? E io conosco davvero TheGentleMan? E lui mi conosce? Certo, so qualcosa di lui, so che tipo è... ma non ci conosciamo certamente a fondo. E come è possibile permetterci di conoscerci a fondo se partiamo già dall'idea che tanto tra noi "non c'è storia"? Come è possibile volere una storia premettendo di non volerla? E quindi, io, per caso, voglio una storia?
QUANDO si può dire di avere una storia? Insomma, se fosse vero che io ho una storia, vorrebbe dire che l'ho iniziata senza neanche accorgermene e nonostante abbia detto all'interessato che non ne volevo una. Una storia inizia da che momento in poi? Dal primo bacio? Dal primo appuntamento ufficiale? Dalla decima volta in cui si va a letto? Dopo una settimana in cui si va d'amore e d'accordo? Dopo il quinto film? Dopo il primo messaggino affettuoso ricambiato? Avrei fatto meglio a smettere di vedere TheGentleMan soltanto perchè non volevo una storia, nonostante con lui stia benissimo? E se ci sto benissimo, perchè non voglio una storia? Perchè questa voglia di continuare a divertirmi a destra e a manca, come se mi mancasse qualcosa? E sopratutto, come ho fatto a iniziare questa storia (se è vero che io ho una storia)? Cosa potrei avergli lasciato credere? Avrei dovuto sempre rifiutare di dormire da lui? Avrei dovuto essere più freddo? Mi sarei dovuto limitare al sesso? Mi sarei dovuto limitare alle uscitine?

Tante domande a cui non c'è una risposta. O meglio: c'è ma è diversa per ciascuno. E la domanda veramente importante ancora mi ronza in testa come un'ape pungolosa: io ho una storia?
Chiariamo subito il fatto che, perchè ci sia una storia, bisogna essere in due a volerlo: io non sono tanto sicuro e TheGentleMan, considerato che non passa giorno in cui non si colleghi al suo sito-pollaio di fiducia, non mi sembra convintissimo neanche lui, magari anche solo per il fatto che io gli ho detto che non voglio una storia e quindi, giustamente, lui pensi "Ah, se le cose stanno così...". Quindi, visto che entrambi vogliamo ancora un po' di libertà (ma poi, una storia, deve essere per forza sinonimo di mancanza di libertà? E se sì, che senso avrebbe farla continuare?), credo di non avere una storia e che lui non ce l'abbia con me.
Ecco, io questa situazione l'ho sempre vista come un qualcosa in divenire: oggi ci si diverte, domani ci si diverte ancora, dopodomani pure... e quando avremo finito di divertirci, si sarà pronti per una cosa seria. E TheGentleMan sarebbe l'ideale.
Non so se sia la cosa giusta da fare ma preferisco essere considerato una delle peggio sgualdrinelle zoccoline puttanacce herpetiche sifilitiche gonorroiche che bazzicano tutte le domeniche al Borgo piuttosto che un fidanzatino-traditore.

E comunque, nonostante l'incazzatura, PsychoBoy stabilisce che ci si può vedere. E TRE VOLTE. Capito perchè "PsychoBoy"?

Il gran giorno è finalmente arrivato: 9 Aprile 2010. Faccio 25 anni.
Gli anni della svolta, in cui si inizia ad essere maturi per davvero.
Gli anni in cui ti rendi conto che non potrai più sfondare in passerella o al cinema perchè ormai c'è un esercito di squinzietti più giovani di te che ha la precedenza.
Gli anni in cui ti rendi conto che sei giovane ma non troppo. Responsabile ma non troppo. Colto e saggio ma non troppo. Sei l'ultima ruota del carro ma non troppo. Devi ricominciare da capo ma non troppo.
Gli anni del "non troppo", insomma. Una giusta via di mezzo. Sì, dai, mi piacciono.
Fetta di torta?

Ed esco con TheGentleMan e due suoi amici. Lui era tornato da poco da una vacanza a Bruxelles con una sua amica e i suoi amici (che comunque sanno che io e lui ci vediamo da tanto) continuavano a chiedergli chi si fosse scopato lassù. E io, che pure sono consapevole del fatto che non stiamo insieme e non mi deve fregare di chi altri vede e blablablablabla, ero infastidito-geloso-irritato da quelle domande.
Lui ha detto che non se n'è fatto nessuno. Mh, e ci posso anche credere. Però non voglio che si possa anche solo pensare che lui vada con qualcun altro.

Io posso, lui no.
Non so perchè, so solo che il pensiero che qualcun altro stia con lui sotto le sue lenzuola (oltre a farmi ferventemente sperare che, prima che mi ci sia infilato sotto io, siano state cambiate e/o lavate) mi provoca un senso di sminuimento nei miei confronti: insomma, io non posso certo essere rimpiazzato. Io sono io. Io sono Bimbo Sottaceto. Dove lo trovi un altro come me? Uno più strano e allo stesso tempo comune? Dove lo trovi uno più apaticamente simpatico di me? Uno più nerdamente stupido? Uno più ornitorincamente bello? Non c'è, non c'è. Non ci sono cazzi: stare con qualcun altro, non è come stare con me; non dico che sia meglio o peggio, dico solo che io sono come uno di quei livelli segreti dei videogiochi: puoi non farli e Super Mario andrebbe comunque a liberare la sua Principessa ma, se lo fai, hai diecimila punti in più e ti sei pure divertito. Ecco: io sono un altro livello, un mondo a parte.
Ok, ho finito di tirarmela, torniamo al punto della questione.
Io, se vado con qualcun altro, non sminuisco lui perchè mi rendo conto che gli altri non reggono il paragone. Per lo meno, nessuno l'ha mai tentuto (cioè LittleBeef). Uhm... sì, la mia è una giustificazione del cazzo, fa acqua da tutte le parti: se lui sminuisce me andando con qualcun altro, io sminuisco lui andando con qualcun altro ancora, diciamoci la verità . Però cazzo non voglio lo stesso. E so che non potrò dirgli niente perchè lui poi potrebbe rinfacciarmi a me che sono stato io il primo a non volersi impegnare però allora come devo fare?
L'ideale sarebbe stare con lui "ufficialmente" e avere il permesso ad andare anche con altri bei giuovini sportivi e fisicamente armadiosi. Una coppia aperta, diciamo: aperta, sì, ma solo dalla mia parte.

E di quale parte io stia parlando, ai posteri (!) l'ardua sentenza.

K.I.S.S. (Keep It Simple, Stupids)

11 commenti:

Pegasus ha detto...

Auguri in ritardo tesoro!
Posso chiamarti tesoro?! Vabbe'
comunque non smetterò mai di dirti che adoro il modo in cui scrivi! Comunque..cosa ti blocca con gentleman? fai tutto un discorso, però non capisco cosa ti blocca..insomma preferisci la troiaggine ad un sentimento? Se tu desideri qualcosa in più diglielo molto semplicemente, se lui è in dubbio, continua a fare la sgualdrina, però metti da parte l'orgoglio..e anche il fatto di poterlo tradire tu e non lui..è utopistico lo sai!!
Ps: sei proprio bastardo che non mi lasci un uomo!!! Prrrr

Whatislove. ha detto...

C'è poco da fare, tu sei Puttana nell'animo, nel profondo. E questo dà vita a parecchie gatte da pelare, sì.
Posso capirti, ooh, se posso capirti!
Ad una occhiatina dall'esterno, tu e TGM sembrereste già una coppia aperta.
E quindi sì, potrebbe sembrare che tu abbia una storia con lui. Però non è neanche una vera storia, penso.
Ecco: tu hai una storia-non storia con TGM. Mi sembra il massimo che si possa desiderare (e giustamente avere) da una Deviazione Standard alta come la tua, no? ;)

Marcondinondinondello ha detto...

ah ah ah ah...almeno si ride un pò...ehm...mio caro (ma poi perchè caro?!) bimbo sottaceto tu sei un'impenitente sgualdrinella, una puttanella da 4 soldi e ingestibile, esplosiva follia...6 un pò come Ten di Lamù, 6 la parte centrale della torta, 6 la dinamite ACME che piomba sul povero WillY e pure lui non ne può fare a meno, 6 la panna sul gelato: puoi non metterla però sai che perdita...insomma sei quello che sei...ma è difficile gestirti secondo me...se poi tu possa essere mai gestito! la prossima che vengo su al borgo voglio proprio sbracciare con te, eh? intanto auguri, ma qui l'invito non è arrivato mmica!

Demian ha detto...

Ho avuto una storia simile, e capisco come ti senti. Alla fine io ho capito che non valeva la pena sentirsi libero ma stare male per invidia o gelosia. Tu invece?
E poi, quello che mi viene in mente di chiederti è perché non vuoi una storia? In effetti, questi 25 anni sono il non troppo. Forse non sei troppo grande per pensare di cominciare a costruirti qualcosa del genere. Ma forse non lo sarai mai (tu come me e come tutto il resto del mondo, credo). E perché? Forse abbiamo solo paura?
Perché non ci provi? Magari potresti essere felice. =)
Un abbraccio. D.

Anonimo ha detto...

tra un pò i ragazzi da portarti a letto saranno finiti , non so come farai! wendy

Lucky ha detto...

Quando la materia prima da scopare sarà finita, banalmente, comincerà con le trasferte. Io sottoscrivo appieno, massima stima...
Luchino

Pegasus ha detto...

Quando hai finito i ragazzi da portarti a letto, ricominci il giro dall'inizio :O
(Credo mi sovvenga da Sex & the City, bibbia gay)

Asinella Brava ha detto...

No no, non è bello ciò che dici. E non è neppure coerente, ma della coerenza credo non ti importi poi tanto (ti immagini che leggi e dici "COERENTE IOOOOOO?? COLUI CHE E' AD ALTA DEVIAZIONE STANDARDDDDDDDD??") e allora torno al fatto che non sia bello U_U
Bimbo senti tu dicesti qualcosa tipo "se ci sto assieme e poi finisce la storia magari finisce pure l'amicizia e non mi va" (sempre che non me lo sia sognato!) ma credi che non starci assieme ma reputarlo di tua proprietà (lui tuo ma tu non suo) sia una cosa poi giusta? Non credi che un giorno o l'altro lui potrebbe "seccarsi" e farsi una bella sfuriata con te al punto di perdere comunque l'amicizia? E poi... Non credi di esserti divertito a sufficienza con altri boi (vedi tu se leggerlo all'inglese o alla sarda, visto pure che un beef lo hai pure avuto!)? E non credi che il tuo "divertimento" che insegui possa portarti a perdere una cosa (tra l'altro altrettanto divertente secondo le tue parole) un tantinello più importante della semplice "risata"?
Comunque auguri X)
Bacione ;)

Anonimo ha detto...

questo post è la ris(post)a che volevo e un po' volevi anche tu. la storia c'è e la chiamano "amicizia amorosa", del tipo che non compromette e silenzia le domande.
Credo ti manchi un po' di maturità emotiva e che quella arrogante affermazione in carattere blu corsivo sia la prova che ti ami solo se ti amano gli altri.
Non è una critica, Bimbo, perché ti basta pochissimo ad uscire dal barattolo d'aceto: così, ti assicuro, ti sarà di colpo tutto più chiaro.

un abbraccio
sephyr

BimboSottaceto ha detto...

@Pegasus
Il problema è proprio questo: VOGLIO stare con lui? :o

@Whatislove
Groan... speriamo di no...

@Marcondinondinondello
E se non ci riconosciamo e limoniamo??? :O

@Demian
Ma il mio dubbio, infatti, è: non sarò ancora troppo PICCOLO? :)

@Wendy, Lucky, Pegasus
Exact!

@Asinella
Ma lui mica lo sa! Una parte del nostro "accordo" è appunto che non ci si chiede se si vede pure con qualcun altro! :o
Per quanto riguarda l'essersi divertiti abbastanza... no, cara: non mi sono per niente divertito abbastanza! :(
Comunque sia ben chiaro: non sembra ma cerco l'aMMore, quello con due M.

@Sephyr
Ma sopravviverò senza l'aceto?

Baci a tutti.

CieloVerso ha detto...

Non sono discorsi poi così maturi. Tutt'altro.
Siamo belli, siamo eterni e ci divertiamo alla grande, ma prima o poi smetteremo di essere belli ed eterni e poi come si fa? Ah, già, c'è il tipo con cui ─ fra gli altri ─ ho scopato per anni, lui mi prenderà certamente! Phew, stavolta ho il culo parato... in senso figurato, s'intende.
Fare del nostro deretano una pista d'atterraggio per shuttle non ci rende uomini migliori. Né uomini più felici. Ci può rendere più contenti, ci può far acquisire dimestichezza e familiarità col piacere e coi segreti del corpo umano, ma tutto questo è forse sufficiente? Che ce ne faremo di questi ricordi, quando ci avranno annoiato? O quando ne avvertiremo la nostalgia, sentendoli così lontani?
I romanzi e i film ci riempiono la testa di storie d'amore meravigliose, incrollabili e utopiche: ci aspettiamo dalla vita avvenimenti altrettanti fantastici ma ne restiamo inevitabilmente delusi. E allora, ci buttiamo nelle cose facili, quelle a portata di mano, di click o di cazzo, e ci costruiamo questi paradisi in plastica convinti che non ci sia altro al di fuori di essi.
Io voglio credere ancora che non sia così. Che ci sia molto altro, fuori da questa gabbia autodistruttiva. Ma non voglio essere il solo a crederlo, altrimenti con chi mi prendo in giro per essere incoraggiato?